ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
9 ore

L’onere normativo a carico delle imprese va ridotto

Lo sostiene il Consiglio federale, che ha adottato un progetto di legge a destinazione del Parlamento
Svizzera
9 ore

Stati, Mathilde Crevoisier Crelier al posto di Baume-Schneider

La socialista, municipale di Porrentruy, ha annunciato oggi al governo del canton Giura di aver accettato la nomina.
Svizzera
13 ore

Con la Ue la via bilaterale resta la più vantaggiosa

È la conclusione a cui giunge la bozza del rapporto sul tema Confederazione elvetica-Unione europea adottato dal Consiglio federale
Svizzera
14 ore

‘Per favorire la sicurezza si tolgano le strisce pedonali’

Fa discutere l’indicazione dell’Upi, secondo cui in una strada del comune di Hünenberg (Zg) vanno tolte le strisce gialle: ‘Lì son troppo pericolose’
Svizzera
15 ore

Riforma Avs21: dal 2025 aumenterà l’età pensionabile delle donne

A partire dal 1° gennaio 2024 invece vi sarà l’aumento dell’Iva per finanziare la riforma
Svizzera
17 ore

Sergio Ermotti nel Cda di Innosuisse

L’ex Ceo di Ubs è stato nominato oggi dal Consiglio federale ed entrerà in carica dal primo gennaio
Svizzera
17 ore

Sorpasso a destra, non si rischia più la patente

Il ritiro resta possibile, ma non è più automatico: il Tribunale federale applica per la prima volta la nuova prassi
Svizzera
18 ore

‘L’iniziativa anti-vaccini va respinta’

A ribadirlo il governo. Se approvata, questa causerebbe un’incertezza del diritto in diversi settori. Inoltre a oggi non vi è un obbligo vaccinale
Svizzera
20 ore

La casetta in campagna sì... ma vicino a una città

Metà degli intervistati da Comparis dichiara di voler vivere in campagna, mentre solo un quarto preferisce le città. I ticinesi i più restii a spostarsi
06.09.2022 - 15:41

Stangata elettricità: 261 franchi in più per famiglia nel 2023

Lo ha comunicato oggi la Commissione federale dell’energia elettrica. Aumenti anche per le piccole e medie imprese

Ats, a cura di Red.Web
stangata-elettricita-261-franchi-in-piu-per-famiglia-nel-2023
Keystone

Dopo l’attesa "stangata" dei premi malattia, le famiglie si vedranno recapitare nel 2023 un bolletta per la corrente superiore (circa 261 franchi) all’anno corrente. Il motivo? Il rincaro del gas dovuto alla guerra in Ucraina e la diminuita capacità delle centrali atomiche francesi.

Lo ha comunicato oggi la Commissione federale dell’energia elettrica (ElCom). In soldoni, stando ai valori mediani calcolati dall’ElCom, un nucleo familiare tipo, con un consumo annuo di 4’500 chilowattora, l’anno prossimo pagherà mediamente 27 centesimi per chilowattora (ct./kWh), ovvero circa 5,8 ct./kWh in più rispetto ad oggi. La fattura annuale sarà quindi pari a 1’215 franchi (+261 franchi).

I costi per l’utilizzo della rete aumenteranno marginalmente: per un nucleo familiare tipo del 7%, da 9,9 ct./kWh a 10,5 ct./kWh. Le tariffe energetiche per le famiglie cresceranno da 7,9 ct./kWh a 13,1 ct./kWh (+64%). I tributi agli enti pubblici aumenteranno da 0,9 ct./kWh a 1,0 ct./kWh per nucleo familiare (+11%). Il supplemento rete per incoraggiare le energie rinnovabili rimane invariato al massimo legale di 2,3 ct./kWh.

Il comune svizzero in cui l’elettricità costerà meno è Zwischbergen, in Vallese, con 8,49 ct./kWh, mentre a sborsare la cifra più alta saranno gli abitanti della sangallese Gaiserwald con 58,76 ct./kWh.

I dati diffusi oggi si basano sulle tariffe per il 2023 comunicate all’ElCom dai circa 630 gestori della rete di distribuzione svizzera. Le tariffe sono composte dai prezzi per l’utilizzazione della rete, dalle tariffe dell’energia, dai tributi agli enti pubblici e dal supplemento rete.

Anche per le piccole e medie imprese i costi di rete, il supplemento di rete e i prezzi dell’energia sono in aumento. Ciò significa che il prezzo totale mediano dovrebbe salire del 27%. Tuttavia, i prezzi variano all’interno della Svizzera tra i gestori di rete, a volte in modo considerevole, il che è dovuto principalmente a grandi differenze nell’approvvigionamento di energia (quota di produzione propria, strategia di approvvigionamento).

L’ElCom spiega i motivi di una simile progressione col fatto che, dalla metà del 2021, sul mercato all’ingrosso si è osservato un forte aumento dei prezzi in tutta Europa. Le ragioni sono da ricercare negli alti prezzi del gas, che sono aumentati in modo straordinario in seguito alla guerra in Ucraina. Il forte aumento dei prezzi del carbone, gli elevati prezzi del CO2 e la capacità produttiva inferiore alla media delle centrali nucleari francesi hanno avuto un effetto trainante sui prezzi.

Poiché il mercato svizzero dell’elettricità è strettamente legato a quello europeo, gli aumenti dei prezzi riguardano anche la Svizzera: molte società di fornitura di corrente acquistano gran parte dell’elettricità sul mercato all’ingrosso. A causa dei prezzi di mercato più elevati, ora hanno costi di approvvigionamento energetico più alti, che poi ripercuotono sui clienti della fornitura di base, ad esempio le famiglie, attraverso tariffe più alte.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved