ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
9 ore

Buste paga meno pesanti per le donne? ‘Non è discriminazione’

Per Conny Wunsch, professoressa di economia del lavoro a Basilea, le ragioni delle disparità salariali sono molteplici
Svizzera
10 ore

Consegnati all’esercito i primi due droni israeliani

Gli apparecchi israeliani sarebbero dovuti arrivare a partire dal 2019. Gli altri quattro saranno consegnati entro la fine dell’anno
Svizzera
10 ore

Netto balzo in avanti dei pernottamenti in dicembre

Secondo una prima stima, la progressione è stata del 28% rispetto allo stesso periodo del 2021. Grazie in particolare ai turisti (+67%)
Svizzera
11 ore

Medicina di genere, nuova cattedra all’Università di Zurigo

Si tratta di una prima in Svizzera. Obiettivo: mettere l’accento sulle donne nella ricerca medica
Svizzera
12 ore

Sospeso il processo d’Appello a Blatter e Platini

La causa dello stop al procedimento per truffa è una richiesta di ricusazione dell’insieme del tribunale
Svizzera
13 ore

Aviaria, dopo il Ticino e Zurigo ora c’è un caso pure a Lucerna

Il virus H5N1 è stato riscontrato in un gabbiano reale zampegialle a Sursee rinvenuto nei pressi della città vecchia
Svizzera
15 ore

Dopo partita ‘caldo’ alla stazione di Altstetten

Scontri fra tifosi del San Gallo e polizia (che fa ricorso ai proiettili di gomma) a margine della partita con lo Zurigo
Svizzera
16 ore

‘Salta’ un bancomat a Neuendorf, ladri in fuga

Preso di mira un distributore di denaro all’interno di un negozio. Per motivi di sicurezza la zona attorno è stata isolata per diverse ore
Svizzera
16 ore

Sunrise, massa salariale ritoccata al rialzo

L’incremento globale sarà del 2,6%, del 2,8% per i dipendenti soggetti al contratto collettivo di lavoro
Svizzera
16 ore

Il 2022 buona annata per i funghi, pessima per gli avvelenamenti

Aumentate del 25% le chiamate al numero di emergenza 145 di Tox Info Suisse, è il secondo dato più alto di sempre
Svizzera
16 ore

Violenza verso le donne, l’Esercito vuol vederci chiaro

Un sondaggio metterà in luce l’atteggiamento dei soldati nei confronti delle donne in grigioverde
01.09.2022 - 17:04
Aggiornamento: 18:01

Strada spianata per l’Axenstrasse

Le associazioni ambientaliste rinunciano a ricorrere al Tribunale federale. Nulla si oppone più al nuovo tracciato. Opera pronta forse nel 2033

Ats, a cura di Red.Svizzera
strada-spianata-per-l-axenstrasse
Keystone
Regolarmente interrotta da frane

Sisikon – Nulla si oppone più alla realizzazione del nuovo tracciato della Axenstrasse, la trafficatissima strada tra Altdorf (UR) e Brunnen (SZ), regolarmente interrotta da frane: le associazioni ambientaliste non faranno infatti ricorso contro la sentenza del Tribunale amministrativo federale (TAF) che ha dato loro torto.

Secondo le organizzazioni Iniziativa delle Alpi, Medici per l’ambiente e Associazione traffico e ambiente (ATA), la decisione del TAF dello scorso 18 luglio "in molti punti è giustificata in modo discutibile e la conclusione è mortificante". Tuttavia, i ricorsi hanno permesso di ottenere miglioramenti sostanziali, ha indicato oggi l’autodenominato Axenkomitee.

Concentrarsi sulle misure d’accompagnamento

Un ricorso al Tribunale federale (TF) avrebbe buone chance di riuscita in merito all’attribuzione della nuova Axenstrasse alla categoria strada nazionale di seconda classe – e non più di terza – da parte del Consiglio federale. Il TAF lo ha ammesso, ma in realtà la competenza è del parlamento, ha detto a Keystone-ATS Django Betschart, dell’Iniziativa delle Alpi. I ricorrenti sono però certi che dopo una decisione in loro favore del TF, le Camere federali voterebbero senz’altro il mutamento di classificazione. Lo scopo di un ricorso al TF non è di procrastinare il cantiere: anche per questo i ricorrenti rinunciano a rivolgersi ai supremi giudici di Losanna, ha spiegato Betschart.

Il comitato vuole ora partecipare alle misure di accompagnamento previste. Inoltre, si assicurerà che il tratto tra l’area di Gumpisch, soggetta a caduta di massi, e il tunnel Flüeler non venga ampliato. Questa strozzatura contribuisce a non far deviare il traffico dell’asse del San Gottardo sulla Axenstrasse.

Progetto da 1,2 miliardi

L’intenso traffico – 16’000 veicoli quotidiani – sugli undici chilometri dell’arteria sulla sponda destra del Lago d’Uri (il bacino meridionale del Lago dei Quattro Cantoni) è spesso interrotto a causa della caduta di massi. Inoltre comporta grossi disagi per gli abitanti di Sisikon (UR) e Brunnen, località che non dispongono di una circonvallazione.

Per evitare questi problemi, nel 2014 i Cantoni Uri e Svitto hanno depositato un progetto da 1,2 miliardi di franchi, denominato N04 Neue Axenstrasse, che prevede la costruzione di due tunnel e una galleria di protezione sull’attuale carreggiata. La mobilità lenta – mezzi agricoli e biciclette – rimane sul tracciato attuale.

Il progetto è stato approvato nel 2020 dal Dipartimento federale dell’ambiente, dei trasporti, dell’energia e delle comunicazioni. Le tre associazioni ambientaliste hanno inoltrato ricorso contro la decisione dell’Amministrazione federale ai giudici di San Gallo. Questi in sostanza hanno stabilito che la costruzione di una nuova strada per soli veicoli a motore è ammissibile per ragioni di sicurezza.

Opera conclusa nel 2033 (forse)

I ricorrenti hanno criticato anche gli studi di impatto ambientale che non avrebbero tenuto conto degli impegni presi dalla Svizzera nel quadro degli Accordi di Parigi sul clima. Il TAF ha però ricordato che il popolo ha respinto la revisione totale della Legge sul CO2 che mirava a concretizzare gli impegni di Berna e solo il diritto vigente è applicabile al progetto. Infine, l’argomento di una messa in pericolo di zone naturali meritevoli di protezione è stato giudicato infondato.

La nuova strada sarà finanziata nella misura del 94% dalla Confederazione; i Cantoni di Uri e Svitto copriranno il 6% restante.

Reagendo alla decisione dei ricorrenti, le cancellerie di Altdorf (UR) e Svitto indicano che i lavori per i due trafori potranno iniziare, nel migliore dei casi, nel 2025. È legittimo ritenere che l’opera sarà conclusa nel 2033.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved