ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
37 min

Ecco come hanno votato gli italiani in Svizzera

Il Partito democratico perde la leadership dei voti di lista, ma il risultato a livello di coalizione presenta alcune sorprese rispetto al voto in Italia
Svizzera
2 ore

I faggi precocemente ingialliti sono destinati a morire presto

Secondo uno studio del Wsl, gli alberi su terreni secchi che perdono presto le foglie non si riprendono negli anni successivi
Svizzera
16 ore

‘Altri modelli da discutere in vista della prossima riforma’

A colloquio con Jerôme Cosandey di Avenir Suisse sulle prospettive future del primo pilastro dopo il risicato sì popolare ad Avs 21
Svizzera
18 ore

Domenica di bocciature a livello cantonale

La bocciatura più sonora, col 71,5% dei no, va al credito che il Canton Lucerna voleva dare alla Guardia Pontificia in Vaticano
Svizzera
20 ore

Allevamento intensivo: il no è netto

La bocciatura dell’iniziativa va oltre le previsioni: il 62,86% dei votanti ha infatti detto no
Svizzera
21 ore

Imposta preventiva: respinta dal 52% dei voti

Malgrado il testa a testa, alla fine prevale il no
Svizzera
21 ore

Riforma AVS: le donne andranno in pensione a 65 anni

La modifica della legge federale sull’assicurazione per la vecchiaia e per i superstiti approvata per un soffio: sì al 50,6%
Svizzera
22 ore

Ambasciatore ucraino a Berna, no asilo per disertori russi

Preoccupano i migliaia di russi in fuga dal loro Paese per evitare il reclutamento, si teme che tra loro vi siano spie di Putin
Svizzera
1 gior

Una votazione che ha lasciato col fiato sospeso

Le urne sono chiuse, è iniziato lo spoglio delle schede. I risultati in tempo reale
Svizzera
1 gior

C’è tempo fino a mezzogiorno per votare

Svizzeri alle urne su Avs, imposta preventiva e allevamento intensivo
Svizzera
1 gior

Gli F-35 si comprano e gli oppositori si vestono da lutto

La manifestazione oggi a Berna per denunciare “la farsa democratica” riguardo alla decisione del Consiglio federale di acquistare i jet da combattimento
Svizzera
1 gior

Se il vaccino è ‘da buttare’

Sono oltre 10milioni le dosi di Moderna che la Confederazione ha acquistato per contrastare il Covid e che mercoledì... sono scadute
Svizzera
2 gior

Axpo e quell’aiuto non ancora utilizzato

Il gruppo ha ottenuto dalla Confederazione il credito d’emergenza per far fronte all’impennata dei prezzi nel settore energetico
19.08.2022 - 07:21
Aggiornamento: 20:01

Votazioni federali, maggioranza a favore della riforma Avs

Verso due chiari ‘sì’ (meno scontato per l’imposta preventiva) e uno più risicato per lo stop all’allevamento intensivo

Ats, a cura di Red.Web
votazioni-federali-maggioranza-a-favore-della-riforma-avs
Ti-Press
Il momento della verità il 25 settembre

Se si fosse votato l’8 agosto, i due progetti di riforma dell’Avs e l’iniziativa contro l’allevamento intensivo sarebbero stati adottati. La legge sull’imposta preventiva ottiene solo una maggioranza relativa, stando al primo sondaggio di gfs.bern/Sssr.

In base all’inchiesta realizzata dall’istituto gfs.bern, il 64% degli intervistati avrebbe votato a favore di Avs 21, che prevede l’aumento dell’età pensionabile delle donne a 65 anni, mentre il 33% sarebbe contrario. La quota di indecisi è del 3%. Un quadro simile emerge per l’aumento dell’imposta sul valore aggiunto a favore dell’Avs: il 65% è per il sì, il 29% per il no, il 6% non ha ancora deciso. Le due proposte sono collegate tra loro: se una viene bocciata, l’intera riforma dell’Avs fallisce.

A stretta maggioranza Verdi favorevoli ad Avs 21

La polarizzazione partitica è chiaramente visibile per Avs 21 dato che la maggioranza degli elettori si attiene alla posizione del proprio partito, precisano gli autori del sondaggio. Fanno eccezione i Verdi, che al 51% risultano favorevoli al progetto, malgrado la parola d’ordine contraria del partito. Nel Ps, come previsto, il 51% dei sostenitori si è espresso contro la proposta di modifica della legge. Fra gli elettori di Verdi liberali, Centro, Plr e Udc vi è una chiara maggioranza a favore di Avs 21. Tra la base del Plr, la quota di sì è addirittura dell’83%, tra i Verdi liberali dell’80%. I favorevoli sono nettamente in maggioranza pure nel Centro e nell’Udc (rispettivamente con il 77 e il 69%). Anche tra coloro che non sono affiliati a un partito, i favorevoli predominano con il 57%.

Come in un precedente sondaggio dell’editore Tamedia, anche quello commissionato dalla Società svizzera di radiotelevisione (Ssr) mostra una chiara differenza di genere: il 74% degli uomini è favorevole ad Avs 21, contro il 52% delle donne. Con il 69% di sì, il sostegno nella Svizzera tedesca è superiore rispetto alla Romandia (49%) e alla Svizzera italiana (50%).

La maggioranza dei sostenitori di tutti i partiti – compresi quelli del Ps e dei Verdi – è favorevole all’aumento dell’Iva. Tuttavia, è prevedibile che il sostegno alla riforma tra i partiti di sinistra diminuisca nel corso della campagna, secondo gfs.bern. Con il 56%, la base Udc ha la percentuale più bassa di sostenitori al finanziamento aggiuntivo dell’Avs.

Divario di genere sull’allevamento intensivo

Il 51% degli intervistati si è dichiarato a favore dell’iniziativa ‘No all’allevamento intensivo in Svizzera’. I contrari sono il 46% e il 3% è ancora indeciso. La più alta percentuale di sì si riscontra nella Svizzera italiana: 61% contro 51% in Romandia e 50% nella Svizzera tedesca.

Esiste anche una chiara divisione di genere su questo oggetto: il 60% delle donne intervistate ha dichiarato che voterebbe a favore dell’iniziativa, contro solo il 41% degli uomini. Secondo il sondaggio, anche il divario città-campagna è relativamente forte: nei grandi agglomerati urbani, il 57% vuole votare a favore, nelle aree rurali solo il 40%. Negli agglomerati di piccole e medie dimensioni, il sondaggio mostra una stretta maggioranza di sì (52%).

Per quanto riguarda i partiti, l’iniziativa ottiene una netta maggioranza, rispettivamente dell’87 e del 77%, tra i sostenitori dei Verdi e del Ps. Tra la base dei Verdi liberali, il 63% è per il sì, come pure il 54% dei senza partito. Contrari invece i sostenitori dell’Udc, del Plr e del Centro.

Resta ancora molto da fare sulla ritenuta d’acconto

Il 49% degli intervistati si esprime a favore della legge sull’imposta preventiva, il 35% contro e il 16% è indeciso. All’inizio di agosto, la maggioranza dei sostenitori del Ps e dei Verdi avrebbe respinto la norma, rispettivamente con il 54 e il 51% di voti. Fra gli elettori degli altri partiti la proposta avrebbe trovato invece almeno una maggioranza relativa. Il sondaggio mostra la più alta approvazione tra la base del Plr con il 73% di favorevoli.

Più alto è il reddito, più alta è l’approvazione per la modifica della legge, come spiega ancora gfs.bern. L’istituto ha sottolineato che il livello di formazione delle opinioni è ancora basso e le intenzioni di voto possono cambiare.

Per il sondaggio, gfs.bern ha intervistato 12’015 elettori tra il 29 luglio e il 15 agosto. Il margine di errore statistico è di 2,8 punti percentuali.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved