18.08.2022 - 15:12

Locarnese, Basilea e Vaud sotto i nubifragi

A Locarno il record di precipitazioni con 89 millimetri, in altre località del Verbano misurati 56 mm. A Basilea acqua nelle sale della Fondazione Beyeler

Ats, a cura di Red.Web
locarnese-basilea-e-vaud-sotto-i-nubifragi
Ti-Press

Violenti nubifragi si sono abbattuti sulla Svizzera la scorsa notte, in particolare nel Locarnese, a Basilea e nel Canton Vaud, indicano vari servizi meteorologici.

La maggiore quantità di pioggia è caduta in Ticino, con 89 millimetri rilevati a Locarno. In altre località sulle rive del Lago Maggiore i meteorologi ne hanno misurati 56 millimetri. Per la prima volta dopo una lunga siccità, è tornato a piovere sul versante meridionale delle Alpi, sottolinea l’Ufficio federale di meteorologia e climatologia (MeteoSvizzera).

Sulla città renana la scorsa notte sono caduti 57 millimetri di acqua al metro quadrato. Le canalizzazioni non hanno permesso di evacuare volumi di tale consistenza, e i pompieri hanno dovuto compiere almeno 110 interventi. Sui siti internet campeggiano le foto di strade e case allagate.

L’acqua è entrata anche nelle sale espositive della Fondazione Beyeler, situata a Riehen, alla periferia di Basilea. Le opere d’arte hanno dovuto essere messe al sicuro, ha indicato a Keystone-ATS una portavoce della fondazione confermando un’informazione del quotidiano Basler Zeitung. Oggi il museo d’arte è chiuso per una valutazione dei danni.

Anche nel cantone di Basilea Campagna il temporale ha tenuto impegnati i servizi di emergenza. Particolarmente colpiti sono stati i circondari di Laufen e Arlesheim, dove l’acqua è penetrata in molti edifici, ha riferito la polizia. Non sono stati segnalati feriti in nessuno dei due cantoni.

Nemmeno il Canton Berna è stato risparmiato dalle intemperie. In particolare a Kirchenthurnen, nella valle della Gürbe tra Berna e Thun, il traffico ferroviario è stato temporaneamente bloccato a partire delle 20.45 a causa dell’allagamento dei binari. Per la caduta di un albero sulla linea di contatto, la circolazione dei treni della ferrovia di montagna della Schynige Platte (1’967 m), a sud di Interlaken, è interrotta per tutta la giornata odierna.

Grandi quantità di pioggia sono cadute anche nella Svizzera occidentale. A Vevey (VD) 57 millimetri, 49 dei quali in una sola ora. A Chablais (VD) e Choëx (VS) ne sono caduti 56.

Il maltempo a Nord delle Alpi è stato accompagnato da intense raffiche di vento che hanno ad esempio raggiunto i 92 km/h a Delémont (JU) e i 90 km/h a Interlaken, secondo MeteoNews. In tutta la Svizzera si sono registrati più di 7’000 fulmini.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved