ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
3 ore

Migros: in arrivo ‘Teo’, il negozio senza personale

Vi si potrà accedere mediante carta di credito oppure un codice QR Cumulus. La casse automatiche accetteranno anche il pagamento con twint
Svizzera
5 ore

Impressum chiede aumenti salariali nei media

Sollecitato l’adeguamento delle retribuzioni in funzione dell’inflazione. ‘Non concederlo equivarrebbe a una riduzione dello stipendio’
Svizzera
6 ore

‘Io, adolescente e con la fedina penale già macchiata’

Fra i reati più commessi dai giovanissimi ci sono il taccheggio e il porto abusivo di armi, lo indica un’indagine internazionale
Svizzera
7 ore

Crescono i pernottamenti in Svizzera. Ma non in Ticino

In controtendenza rispetto a quella nazionale, nel nostro cantone in agosto la flessione è stata del 16%. Ma nel 2021 cifre ‘dopate’
Svizzera
8 ore

Covid, da lunedì quarta dose in tutta la Svizzera

Come a livello cantonale, la vaccinazione è consigliata soprattutto alle persone a rischio sopra i 65 anni e al personale sanitario
Svizzera
8 ore

Addio ai ‘gioielli di famiglia’ per Credit Suisse

L’istituto di credito ha avviato il processo di vendita dell’albergo di lusso Savoy, ultimo grande immobile ancora di proprietà della banca
Svizzera
8 ore

Sedicenne gravemente ustionato da un arco elettrico

Il giovane, che si trovava accanto a un treno merci fermo alla stazione di Rafz, nel canton Zurigo, è stato elitrasportato all’ospedale
Svizzera
10 ore

Successione di Maurer, anche Rickli e Stamm Hurter si defilano

L’ex consigliera nazionale di Winterthur, tra i favoriti per il posto vacante in governo, non sarà della corsa. Così come l’ex vicepresidente dell’Udc
18.08.2022 - 11:28
Aggiornamento: 15:33

Dati Ilo: In Svizzera più occupati e disoccupazione in calo

La rilevazione sulla forza lavoro per il secondo trimestre 2022 dell’Ufficio internazionale del lavoro si basa su sondaggi, a differenza di quella Seco

Ats, a cura di Red.Web
dati-ilo-in-svizzera-piu-occupati-e-disoccupazione-in-calo
Keystone

Numero di persone occupate in aumento, soprattutto fra gli stranieri, e tasso di disoccupazione ai sensi dell’ILO in calo. Questi in estrema sintesi i dati che si possono trarre dalla rilevazione sulle forze di lavoro in Svizzera (RIFOS) per il secondo trimestre del 2022.

Nel periodo in rassegna, si legge in un comunicato odierno dell’Ufficio federale di statistica (UST), in Svizzera c’erano 5,116 milioni di persone occupate, vale a dire l’1,6% in più rispetto allo stesso trimestre del 2021. L’aumento è stato dell’1,5% per gli uomini e dell’1,7% per le donne.

Su base annua, la crescita è stata marginale per gli svizzeri (+0,1%), ma più marcata per gli stranieri (+4,8%). All’interno di quest’ultima categoria, l’incremento maggiore è stato segnato dalle persone titolari di un permesso di dimora di breve durata (permesso L, in Svizzera da meno di dodici mesi: +12,6%), seguite dai frontalieri (permesso G: +6%),

Passando alla disoccupazione secondo la definizione dell’Ufficio internazionale del lavoro (ILO), che opera attraverso sondaggi mentre la Segreteria di Stato dell’economia (Seco) basa i suoi dati sulle persone effettivamente iscritte agli Uffici regionali di collocamento (URC), i senza lavoro nella Confederazione erano 201’000, 45’000 in meno nel confronto con un anno fa. Il tasso si è dunque contratto, passando in dodici mesi dal 5 al 4,1%. Tendenza simile pure per l’Unione europea (dal 7,2 al 6%).

A titolo di paragone, la Seco ha annunciato un tasso di disoccupazione in Svizzera del 2,3% per aprile, del 2,1% per maggio e del 2% per giugno.

Entrando nei dettagli delle cifre divulgate oggi dall’UST, la quota di disoccupati giovani (età 15-24 anni) è calata dall’8,3 al 6,9%, quella della fascia 25-49 anni dal 4,9 al 3,9% e quella dei 50enni-64enni dal 4,6 al 3,8%. La diminuzione si è osservata a tutti i livelli di formazione, ma è stata più accentuata negli uomini (dal 4,9 al 3,8%) che fra le donne (dal 5,2 al 4,4%) e tra gli stranieri (dal 9,2 al 6,8%) che negli svizzeri (dal 3,5 al 3,1%).

Il numero di persone disoccupate di lunga data, ossia chi resta senza impiego per un anno o più, si è attestato a quota 89’000, giù di 19’000 unità rispetto al secondo trimestre 2021. La percentuale sul totale dei senza lavoro è leggermente salita dal 44,1 al 44,3%. Tuttavia, la durata mediana (il 50% dei valori è superiore, l’altra metà inferiore) di disoccupazione è rimasta stabile a 280 giorni.

Per quanto riguarda il numero di ore lavoro settimanali effettive per persona, vi è stato un aumento del 3%. In particolare, spicca il +22% nel settore "Servizi di alloggio e di ristorazione".

Infine, nel secondo trimestre il 38,6% delle persone salariate ha lavorato a domicilio almeno occasionalmente, tasso in discesa di 4,9 punti rispetto a dodici mesi prima (43,5%). I rami "Informazione e comunicazione" (81,6%) e "Attività finanziarie e assicurative" (74,5%) hanno le percentuali più alte.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved