04.08.2022 - 11:27
Aggiornamento: 16:13

Ancora poche le ‘quarte dosi’ in Svizzera: meno di 92’000

In totale sono 91’166 le persone che al 1° agosto hanno ricevuto il secondo richiamo del vaccino anti-Covid. Il 60% ha più di 80 anni

Ats, a cura di Red.Web
ancora-poche-le-quarte-dosi-in-svizzera-meno-di-92-000
Ti-Press

Sono solo 91’166 le persone che al 1° agosto hanno ricevuto in Svizzera un secondo vaccino di richiamo contro il Covid-19. Il 60% di loro ha più di 80 anni. Lo indica l’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) a Keystone-ATS spiegando questa situazione con il fatto che in estate l’attrattiva vaccinale è piuttosto debole.

Gli ultraottantenni ad aver ricevuto il secondo richiamo sono 54’686. Nella Confederazione vivono circa 470’000 persone di oltre 80 anni.

Per il momento l’UFSP non è in grado di sapere se questo numero sia significativo o meno. Il periodo a partire dal quale è possibile ricevere la cosiddetta "quarta dose" è infatti ancora relativamente breve.

Un secondo richiamo è attualmente raccomandato dall’UFSP e dalla Commissione federale per le vaccinazioni (CFV) per le persone gravemente immunodepresse e per gli ultraottantenni.

Per il futuro, la strategia di vaccinazione per l’autunno è attualmente in preparazione sulla base della situazione epidemiologica e delle informazioni scientifiche disponibili. Se la situazione dovesse cambiare, le raccomandazioni sulla vaccinazione potrebbero essere modificate più rapidamente, conclude l’UFSP.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved