l-addio-ai-tiger-e-prematuro
Keystone
ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
6 ore

In Svizzera moria di pesci di ‘proporzioni storiche’

La federazione dei pescatori teme che un numero ancora maggiore di specie autoctone possa scomparire per sempre
Svizzera
7 ore

Unia: ‘Divario salariale aumenta, occorre intervenire’

Il sindacato denuncia la stagnazione degli stipendi più bassi e l’aumento di quelli dei dirigenti
Svizzera
7 ore

Aumentano i posti vacanti fra le imprese svizzere

Sui siti internet delle 50 imprese più grandi si contano 12’400 annunci: il 34% in più rispetto a un mese fa
Svizzera
9 ore

Peste suina: Turgovia addestra cani per individuarla

La malattia è mortale per cinghiali e maiali, non per l’uomo. C’è un rischio elevato che arrivi presto in Svizzera, ritiene l’Ufficio federale competente
Svizzera
9 ore

Poca acqua nel Reno, il costo della benzina resta alto

Le navi possono trasportare un quarto delle merci rispetto a un anno fa. I costi di trasporto sono dunque fortemente aumentati.
Svizzera
9 ore

La carenza di maestri è arrivata anche nei Grigioni

La parte italofona è riuscita a trovare delle soluzioni grazie a insegnanti provenienti da Ticino e Italia
Svizzera
1 gior

Statuto S: per gli aiuti si terrà conto di salario e patrimonio

Le raccomandazioni sono state adeguate dalla Conferenza dei direttori cantonali delle opere sociali
Svizzera
1 gior

Furti con scasso a Silvaplana e Müstair

La Polizia cantonale grigionese chiede alla popolazione di segnalare eventuali persone sospette
Svizzera
1 gior

Genitori multati per aver fatto saltare la scuola alla figlia

È successo nel Canton Zurigo. La famiglia ha fatto iniziare le vacanze estive della bambina tre settimane in anticipo
Svizzera
1 gior

Impianti di risalita: la stagione estiva si conferma molto buona

In Ticino, però, si registra una diminuzione dell’affluenza rispetto all’anno scorso
Svizzera
1 gior

Ubriaco rimane bloccato con l’auto su un ponticello pedonale

Ha dichiarato di aver preso una scorciatoia per rincasare. Gli è stata rilevata un’alcolemia dell’1,4 per mille
Svizzera
1 gior

Il clima obbliga la viticoltura vallesana a ripensarsi

Siccità e temperature elevate, oppure gelo e piogge abbondanti: gli eventi estremi mettono a dura prova il settore. Studi in corso, il Cantone investe
05.07.2022 - 19:52
Ats, a cura di Red.Web

‘L’addio ai Tiger è prematuro’

È il parere della Commissione della politica di sicurezza del Nazionale. Per esprimersi definitivamente, invece, sugli F-35A attende ancora due rapporti

La Commissione della politica di sicurezza del Consiglio nazionale (Cps-N) ha preso le prime decisioni riguardo al messaggio sull’esercito, proponendo alla sua Camera di entrare in materia su quattro dei cinque decreti federali, compreso quello concernente l’acquisto dei jet F-35A. Tuttavia, attende ancora due rapporti di verifica prima di esprimersi definitivamente sui nuovi caccia. La messa fuori servizio degli F-5 Tiger, gli aerei della Patrouille Suisse, è invece ritenuta prematura.

F-35A: la maggioranza è convinta che rappresentino una buona scelta

Per quanto riguarda il decreto federale sugli F-35A, la Cps-N è entrata in materia con 22 voti contro 3, scrivono in una nota odierna i servizi parlamentari. Per 17 voti a 8 ha respinto una proposta di rinvio, affinché fosse presentato un progetto per l’acquisto di un aereo da combattimento europeo.

La maggioranza è infatti convinta che gli F-35A rappresentino una buona scelta: sia dal profilo dei costi sia da quello dell’efficacia, i caccia americani hanno ottenuto il miglior risultato fra i quattro aerei esaminati. La commissione esprime inoltre soddisfazione per il fatto che la Svizzera sia riuscita a negoziare prezzi fissi.

Al fine di evitare lacune nella protezione dello spazio aereo, la maggioranza vuole che il Consiglio federale firmi i contratti dopo che il Parlamento si sarà espresso, una decisione adottata con 17 voti contro 7. La maggioranza rammenta tra l’altro che il popolo ha già votato in passato a favore di nuovi jet.

La minoranza: non idonei per il servizio di polizia

Secondo la minoranza invece, gli F-35A non sono idonei per il servizio di polizia aerea e presentano diverse lacune. Vi è inoltre il rischio di massicci superamenti dei costi e di diventare dipendenti in materia di politica di sicurezza. Inoltre, occorrerebbe attendere il risultato della votazione sull’iniziativa Stop F-35 per non creare un precedente che indebolirebbe sensibilmente i diritti popolari. Una proposta di incaricare il governo, in caso di superamento delle spese, di negoziare una riduzione del numero di aerei da acquistare è stata respinta con 17 voti contro 8.

La Cps-N in ogni caso non ha ancora preso una decisione definitiva sull’argomento e non ha votato complessivamente sul decreto federale. Vuole infatti attendere i rapporti del Controllo federale delle finanze e della Commissione della gestione del Consiglio nazionale, i quali hanno esaminato, rispettivamente, la procedura di valutazione e la gestione dei rischi. Le deliberazioni proseguiranno alla fine di agosto e verranno concluse nella prima parte di settembre, così che la Camera del popolo possa trattare l’oggetto nella sessione autunnale.

Tiger ancora utili

Per quel che concerne il capitolo Tiger, la commissione, per 16 voti a 8, non è entrata in materia sulla loro messa fuori servizio. La maggioranza è convinta che occorra attendere fino all’entrata in funzione di una squadriglia di F-35A prima di procedere con questo passo, dato che comunque gli F-5 sono in grado di svolgere diversi compiti.

La minoranza crede invece che i Tiger non abbiano alcun valore militare e considera un approccio politico basato su più flotte troppo costoso. Tanto più che la prosecuzione dell’esercizio oltre il 2025 richiederebbe ulteriori investimenti.

Entrata in materia sull’acquisto di materiale dell’esercito

Passando al decreto federale sull’acquisto di materiale dell’esercito e il programma d’armamento per il 2022, l’entrata in materia è stata incontestata. Per la deliberazione di dettaglio sono state presentate numerose proposte di riduzione e stralcio, ad esempio sulla seconda tranche per il mortaio 16 da 12 centimetri. Le proposte al riguardo sono state respinte con 17 voti contro 8.

Con 15 voti contro 10 è stata inoltre rifiutata una riduzione dei sussidi alle associazioni di tiro. Nella votazione sul complesso, questo progetto è stato infine approvato senza modifiche per 17 voti a 3 (4 astenuti).

Infine, non hanno sollevato obiezioni i restanti due decreti federali, adottati all’unanimità. Si tratta di quello relativo all’acquisto dei sistemi di difesa terra-aria Patriot e quello sul programma degli immobili del Dipartimento della difesa.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
difesa f-35a tiger
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved