sicurezza-sempre-alta-sui-trasporti-pubblici
Keystone
Quasi dimezzato il numero di vittime
21.06.2022 - 10:19
Ats, a cura di Moreno Invernizzi

Sicurezza sempre alta sui trasporti pubblici

Nel 2021 segnalati 15 decessi, in particolare di dipendenti delle aziende di trasporto o operai di imprese di costruzione. Ma nessun passeggero

Il livello di sicurezza nei trasporti pubblici rimane alto, almeno per i viaggiatori. Relativamente elevato, nel 2021, è invece stato il numero di incidenti che ha coinvolto dipendenti delle aziende o delle imprese di costruzione incaricate. È quanto emerge da un rapporto dell’Ufficio federale dei trasporti (Uft).

Nel documento, l’Uft ricorda che per chilometro percorso il rischio di perdere la vita a bordo di un’automobile è 68 volte maggiore rispetto a quello di chi viaggia in treno. Per i ciclisti è 782 volte superiore e per i motociclisti addirittura 1’776. Il livello di sicurezza è molto elevato anche nel settore degli impianti a fune e della navigazione.

Nel 2021 si sono verificati in totale 189 incidenti gravi (contro i 177 del 2020) con 15 decessi (27) e 133 feriti gravi (121). Le vittime degli incidenti mortali erano dipendenti delle aziende di trasporto, operai delle imprese di costruzione o persone che si trovavano abusivamente su impianti di trasporto pubblico. Non si sono registrati decessi tra i passeggeri.

Da notare che, nei quattro anni precedenti, il numero dei morti era quasi il doppio. I feriti gravi sono invece rimasti negli anni relativamente stabili, malgrado il picco registrato nel 2019 (169).

Gli incidenti gravi, precisa ancora l’Uft, sono riconducibili principalmente a errori umani. Negli ultimi quattro anni il numero di eventi dovuti a questa causa è aumentato leggermente, ma sono diminuiti i danni alle persone. Particolarmente a rischio sono i movimenti di manovra e il lavoro nella zona dei binari. Per tale motivo quest’anno l’ufficio federale effettuerà controlli supplementari.

L’Uft tiene poi a sottolineare come particolarmente alto sia risultato il livello di sicurezza dei passaggi a livello, tanto che la Svizzera resta al vertice internazionale per l’esiguo numero sia di eventi, sia di danni alle persone. Ciò si spiega con il risanamento sistematico di questi attraversamenti che l’ufficio federale ha preteso dalle compagnie ferroviarie.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
incidenti sicurezza svizzera trasporti pubblici
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved