bene-la-conferenza-a-lugano-ma-piu-sanzioni-dalla-svizzera
Keystone
19.06.2022 - 10:16
Aggiornamento: 15:34
Ats, a cura de laRegione

‘Bene la conferenza a Lugano, ma più sanzioni dalla Svizzera’

L’ambasciatore ucraino in Svizzera definisce ‘meritevole’ il meeting del 4 e 5 luglio, ma chiede a Berna di fare di più contro i patrimoni degli oligarchi

L’organizzazione della conferenza sulla ricostruzione dell’Ucraina in programma il 4 e 5 luglio a Lugano è molto meritevole, tuttavia l’Ucraina spera che la Svizzera aderirà anche a nuove sanzioni contro la Russia. Lo ha affermato l’ambasciatore ucraino a Berna Artem Rybchenko in un’intervista al portale Blue News.

A suo dire la Svizzera potrebbe inoltre fare di più nel rintracciare i soldi degli oligarchi russi depositati nelle banche elvetiche. "Sarebbe molto utile se la Svizzera potesse rivedere le sue leggi", ha affermato Rybchenko.

Quanto alla raccomandazione espressa venerdì dalla Commissione europea di concedere all’Ucraina lo "status di candidato" all’adesione all’Ue, l’ambasciatore ha parlato di una tappa molto importante: il suo Paese combatte per "far parte della famiglia europea".

Egli non si riferisce soltanto alla lotta armata contro le truppe russe, ma anche ai processi di riforma già avviati da anni. Secondo Rybchenko l’Ucraina ha già compiuto numerosi progressi ad esempio nella lotta alla corruzione.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
ambasciatore ucraino oligarchi russiaucraina
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved