fondi-russi-bloccati-sanzioni-di-ampiezza-e-peso-mai-visti
Keystone
Ottimi progressi da Berna
19.05.2022 - 09:40
Aggiornamento: 19:23
Ats, a cura de laRegione

Fondi russi bloccati: ‘Sanzioni di ampiezza e peso mai visti’

Parole di elogio dall’ambasciatore americano nella Confederazione per gli sforzi di Berna nella ricerca dei capitali da congelare: ‘Sforzi immensi’

Gli Stati Uniti sono colpiti da quanto fatto dalla Svizzera fino ad ora nella ricerca di fondi russi da bloccare dopo l’invasione dell’Ucraina, assicura Scott Miller, l’ambasciatore americano nella Confederazione. Secondo lui, Berna ha fatto "immensi progressi".

"Si tratta di un pacchetto di sanzioni di un peso e un’ampiezza che, per essere sincero, non si sono mai viste al mondo", ha precisato Miller in un’intervista pubblicata oggi dal quotidiano romando Le Temps.

La Svizzera fino al 12 maggio aveva bloccato 6,3 miliardi di franchi di fondi russi, secondo l’ambasciatore Erwin Bollinger. A inizio maggio Bill Bowder, un esperto della commissione di Helsinki del congresso americano, aveva accusato la Svizzera di mancare di zelo nella caccia agli averi russi.

Miller però rassicura: "La commissione di Helsinki è indipendente senza competenze costituzionali e non si tratta di un’entità ufficiale del governo", ha detto. Le persone che si sono espresse in tale contesto non rappresentano la posizione dell’esecutivo americano o dell’amministrazione del presidente Joe Biden, ha aggiunto.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
berna fondi russi sanzioni scott miller
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved