fallimenti-in-aumento-in-svizzera-nel-primo-trimestre
Ti-Press
Se le cose non vanno per il verso giusto...
05.05.2022 - 10:25
Aggiornamento: 16:44
Ats, a cura de laRegione

Fallimenti in aumento in Svizzera nel primo trimestre

Fra gennaio e aprile sono state 2’108 le aziende costrette a chiudere i battenti, per una crescita del 37,1%

Le procedure di fallimento per indebitamento eccessivo sono aumentate in Svizzera nei primi quattro mesi del 2022 rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Parallelamente, le nuove aziende sono diminuite.

Fra gennaio e aprile, 2’108 imprese hanno dichiarato fallimento, dato pari a un aumento del 37,1%. Se l’evoluzione dovesse proseguire, 6’700 ulteriori realtà chiuderanno bottega, secondo la società di informazioni economiche Creditreform.

L’aumento ancora più marcato (+52,6%) dei fallimenti per carenze organizzative è legato a una modifica di legge. Questa procedura ha colpito 1’067 società, con il totale che arriva quindi a 3’175.

Nei primi quattro mesi dell’anno il numero di nuove aziende iscritte al registro di commercio è invece calato del 5,4% a 16’640. Nonostante ciò, Creditreform si aspetta per fine anno la creazione di 50’000 nuove realtà, pari a un calo limitato all’1,2%.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
fallimenti indebitamento eccessivo
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved