i-nuovi-caccia-per-l-esercito-vanno-acquistati-senza-indugi
Keystone
Parecchi Paesi lo vogliono
ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
8 ore

Paura di un inverno al freddo, occhio alle truffe

In Vallese segnalati annunci online fasulli di legna da ardere e pellet a basso costo. Si chiede di pagare in anticipo, ma la merce non viene consegnata.
Svizzera
11 ore

Incidente mortale ieri sera a Schlatt

Forse un malore all’origine del sinistro costato la vita a un novantenne, andato a cozzare contro una scalinata e il muro di un cimitero
Svizzera
11 ore

Ventisettenne annega nel lago di Zurigo

È accaduto attorno alle 13.30, mentre nella città iniziava la Streetparade: ancora da chiarire se il fatto sia collegato all’evento
Svizzera
12 ore

HotellerieSuisse, competitività intatta malgrado il franco forte

Lo sosteniene il presidente Andreas Züllig, secondo cui la competitività della Svizzera ‘è cresciuta globalmente’
Svizzera
13 ore

Un morto e tre feriti in un incidente sulla A9

A seguito del sinistro, avvenuto ieri attorno alle 17.30 nel tunnel di Chauderon, l’autostrada è rimasta chiusa per una decina di ore
Svizzera
15 ore

Riflessione e tolleranza. È l’inno della 29esima Streetparade

Iniziato nel pomeriggio sulle rive della Limmat il mega raduno a ritmo di musica elettronica dalle ‘love mobile’
Svizzera
17 ore

Derubato di telefono e portafoglio da ignoti

Aggressione a scopo di furto ieri sera a nel canton Basilea. La polizia è alla ricerca di quattro uomini calvi
Svizzera
17 ore

Smart contro un camion: una 22enne ferita in modo grave

L’incidente stradale si è verificato ieri pomeriggio a Hunzenschwil (Ag). I due veicoli si sono scontrati frontalmente
Svizzera
19 ore

Crisi energetica: la legna per riscaldarsi non è la soluzione

Lo afferma il meteorologo Jörg Kachelmann, secondo cui il pellet è dannoso per il clima tanto quanto il carbone, il gas o il petrolio
Svizzera
19 ore

Ritrovato il corpo dell’87enne sparito nelle acque del Lemano

L’uomo, un tedesco, era scomparso martedì pomeriggio nei pressi di Montreux. È stato rinvenuto a 100 m di profondità
Svizzera
1 gior

In Svizzera moria di pesci di ‘proporzioni storiche’

La federazione dei pescatori teme che un numero ancora maggiore di specie autoctone possa scomparire per sempre
04.05.2022 - 10:49
Aggiornamento: 19:23
Ats, a cura de laRegione

‘I nuovi caccia per l’Esercito vanno acquistati senza indugi’

Lo dice la Commissione della politica di sicurezza degli Stati, che invita a procedere con celerità, senza attendere l’eventuale votazione

L’acquisto di 36 caccia F-35A e del sistema di difesa terra-aria Patriot, è necessario per garantire la sicurezza dello spazio aereo elvetico e della popolazione, specie in un periodo difficile come questo caratterizzato dalla guerra in Ucraina. Ne è convinta la Commissione della politica di sicurezza degli Stati (CPS-S) che ha approvato a larga maggioranza i crediti corrispondenti.

Per quanto riguarda l’acquisto dei jet per 6,1 miliardi (altri 2 miliardi serviranno per il sistema Patriot), il presidente della CPS-S, Werner Salzmann (UDC/BE), ha dichiarato stamane ai media che il Consiglio federale deve firmare quanto prima, ossia entro marzo 2023, il contratto d’acquisto senza attendere un’eventuale votazione sull’iniziativa popolare della sinistra "Stop F-35", il cui termine per la raccolta delle firme è il 1° marzo 2023, che vuole invece impedire questa operazione.

La CPS-S vuole inserire questo termine nel Messaggio 2022 sull’esercito del governo. Anche la ministra della Difesa, Viola Amherd, nonostante la reticenza iniziale, si è detta d’accordo con questa procedura, secondo Salzmann (la Amherd non ha voluto commentare questa affermazione durante un incontro coi media). I caccia attualmente in dotazione (F/A-18 Hornet) giungeranno al termine della loro durata di utilizzo verso il 2030 e devono quindi essere sostituiti.

Non vi è motivo per attendere, ha spiegato il "senatore" bernese, tanto più che il popolo si è già espresso sia a favore dell’acquisto di un nuovo caccia – sul principio ma non sul modello, scelta lasciata al governo, ndr – sia del credito quadro. Salzmann ha fatto notare che un’eventuale votazione sull’iniziativa "Stop F-35" potrebbe tenersi solo nel 2024, ossia troppo tardi: la Svizzera ha bisogno in tempi ragionevoli di nuovi aerei da combattimento al prezzo pattuito. Un eventuale rinvio della firma obbligherebbe il governo a rinegoziare il contratto, probabilmente più caro di quello attuale.

Vi è poi il problema della produzione, prevista in parte in Italia per gli F-35A destinati all’Europa: visto che altri Paesi hanno acquistato lo stesso modello, rischiamo di dover attendere a lungo prima che incominci la realizzazione dei jet destinati alla protezione del nostro Paese, ha sottolineato.

Circa il modello scelto dall’esecutivo, stando alla maggioranza della commissione l’F-35A si è dimostrato l’aviogetto migliore nei test rispetto alla concorrenza, con un rapporto qualità/prezzo anche più vantaggioso. Insomma, il Consiglio federale, alla luce anche della procedura e dei criteri di partenza, non poteva fare un’altra scelta.

L’acquisto dei jet e del sistema Patriot rientra nel messaggio sull’esercito 2022 del Consiglio federale che la Camera dei Cantoni tratterà già durante la sessione estiva del parlamento. Una minoranza di sinistra chiederà in aula di rinviare la firma del contratto finché non si sarà votato sull’iniziativa popolare che intende impedire l’acquisto degli F-35A, prodotti dalla statunitense Lockheed Martin, aerei considerati troppo cari e inutili per semplici missioni di polizia aerea.

Sempre nel corso della riunione, la CPS-S si è detta contraria, rispetto a quanto auspicato dal Consiglio federale, di mandare in pensione entro il 2025 i vecchi F-5 Tiger. La CPS-S vuole mantenere infatti in vita la Patrouille Suisse che si esibisce con questo modello. Si tratta di una questione emotiva, ha dichiarato Salzmann. La Patrouille rappresenta il biglietto da visita dell’armata.

Oltre a queste decisioni, la CPS-S intende consentire all’esecutivo l’acquisto di ulteriori armamenti e dispositivi tecnici per 285 milioni. Secondo Salzmann, si tratta di materiale nel settore informatico per un valore di 110 milioni e dell’acquisto di mortai per un valore di 175 milioni di franchi.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
esercito f-35a
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved