manzo-inferocito-semina-il-panico-a-zugo-tre-feriti
Keystone
A spasso per le vie del centro, seminando il panico
30.04.2022 - 16:22
Aggiornamento : 01.05.2022 - 16:14

Manzo inferocito semina il panico a Zugo: tre feriti

Momenti di paura stamane per le vie della città. Il bovino è poi stato abbattuto dalla polizia

Ats, a cura de laRegione

Un manzo inferocito ha seminato il panico stamane nel centro della Federazione svizzera degli allevatori della razza bruna di Zugo. Tre persone sono rimaste ferite nel tentativo di fermare l’animale. Dopo una corsa sfrenata verso la città vecchia, il bovino è stato infine abbattuto dalla polizia.

Una donna di 30 anni ha riportato ferite gravi alla testa ed è stata elitrasportata dalla Rega in un ospedale di un altro cantone. Un uomo di 32 anni è rimasto contuso dopo essere stato trascinato per una ventina di metri dal bovino imbizzarrito, mentre un 81enne ha riportato ferite lievi in seguito a una caduta. Entrambi sono stati medicati sul posto.

I fatti si sono verificati verso le 8 di stamane nel centro di allevamento: il bovino di due anni si è liberato mentre lo stavano facendo scendere da un mezzo per il trasporto di animali e ha iniziato la sua corsa sfrenata, trascinando con se il 32enne che tentava di trattenerlo.

La donna, intervenuta per cercare di fermare l’animale è stata violentemente travolta e gettata a terra, rimanendo gravemente ferita. Il manzo ha proseguito la sua corsa urtando l’anziano signore che cadendo si è ferito a una spalla e ha imboccato il lungolago dirigendosi verso il centro città.

Vani i tentativi di contadini e forze di intervento di fermare il bovino diventato molto aggressivo e pericoloso per i passanti: alla fine l’unica soluzione è stata quella di abbattere l’animale. Ci ha pensato un poliziotto armato di fucile.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
manzo inferocito zugo
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved