la-segretaria-di-stato-livia-leu-torna-a-mani-vuote-da-bruxelles
Keystone
La segretaria di Stato Livia Leu
27.04.2022 - 18:28
Ats, a cura de laRegione

La segretaria di Stato Livia Leu torna a mani vuote da Bruxelles

Nulla di fatto nei colloqui esplorativi tra Svizzera e Ue. La Commissione europea non sa se la proposta elvetica è ‘una base accettabile’ per i negoziati

Bruxelles – La segretaria di Stato Livia Leu si è recata oggi nuovamente a Bruxelles allo scopo di discutere la proposta del Consiglio federale per risolvere le questioni istituzionali con la Commissione Ue. Per Bruxelles, tuttavia, dopo l’incontro, molte domande restano ancora senza risposta.

In questa fase, la Commissione Ue non è in grado di decidere se la proposta del Consiglio federale sia una "base accettabile" per i negoziati, scrive la stessa in una breve dichiarazione.

‘Soluzione sistematica’

L’obiettivo dell’Ue è di trovare una "soluzione sistematica" che sia applicabile allo stesso modo a tutti gli accordi che verrebbero coperti dall’accordo quadro istituzionale. Secondo Bruxelles, questo include un’interpretazione e un’applicazione coerente degli accordi, un’adozione dinamica del diritto, condizioni di base uguali, un meccanismo di risoluzione delle controversie in cui la Corte di giustizia dell’Ue svolge un ruolo, e un contributo di coesione "regolare ed equo".

Le regole concordate dall’Ue e dalla Svizzera devono valere anche per tutti gli accordi futuri, scrive Bruxelles. Inoltre, la Commissione Ue insiste sulla clausola della ghigliottina che tiene insieme gli accordi del pacchetto Bilaterali I. Questa clausola stabilisce che se uno degli accordi viene rescisso, anche gli altri accordi decadono.

Alla fine di febbraio, il Consiglio federale aveva annunciato che avrebbe proposto all’Ue un nuovo pacchetto per le future relazioni con l’Ue. L’anno scorso il Consiglio federale aveva interrotto i negoziati con Bruxelles su un accordo quadro.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
accordi bruxelles colloqui consiglio federale livia leu ue
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved