26.04.2022 - 14:20

‘I salari minimi cantonali prevalgano sui Contratti collettivi’

Lo pensa la Commissione dell’economia e dei tributi del Consiglio degli Stati che ha bocciato una mozione di Erich Ettlin (Centro/Ow)

Ats, a cura de laRegione
i-salari-minimi-cantonali-prevalgano-sui-contratti-collettivi
Depositphotos

I salari minimi introdotti a livello cantonale devono primeggiare su quelli inclusi nei Contratti collettivi di obbligatorietà generale (Ccl). Lo pensa la Commissione dell’economia e dei tributi del Consiglio degli Stati (CetT-S) che ha bocciato (7 voti a 4 e 2 astensioni) una mozione del "senatore" Erich Ettlin (Centro/Ow).

L’obiettivo della mozione è fare in modo che le disposizioni in materia di salario minimo contenute nei Ccl prevalgano sulle disposizioni divergenti del diritto cantonale. Ettlin vede nei salari minimi un pericolo per la contrattazione collettiva, ossia per il partenariato sociale, "garante da oltre 100 anni della pace del lavoro in Svizzera".

Stando a una nota odierna dei servizi parlamentari, la commissione, pur apprezzando l’importanza del partenariato sociale, giudica problematico dal profilo democratico e istituzionale che accordi conclusi tra privati prevalgano sul diritto cantonale, specie quando i salari minimi si basano su decisioni democratiche prese dal popolo e confermate dal Tribunale federale.

Una minoranza propone invece di accogliere la mozione, al fine di non limitare il margine di manovra che finora è sempre stato possibile sfruttare nell’ambito del partenariato sociale.

Sempre nella sua seduta, la Cet-S ha proposto inoltre di stralciare dal ruolo l’iniziativa cantonale del Ticino con cui s’intende garantire ai lavoratori di essere sempre informati sui casi di dumping salariale constatati durante le ispezioni nei settori sottoposti ai contratti normali di lavoro. La Cet-S ha preso nota che tale obiettivo "viene applicato in modo esemplare grazie a diverse misure introdotte nel frattempo dalla Segreteria di Stato dell’economia (Seco). L’iniziativa non è pertanto più necessaria".

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved