gli-svizzeri-al-voto-sull-abolizione-dell-imposta-preventiva
Keystone
05.04.2022 - 12:35
Aggiornamento : 14:09

Gli svizzeri al voto sull’abolizione dell’imposta preventiva

Presentate oggi quasi 60mila firme contro la revisione della legge

Ats, a cura de laRegione

Gli svizzeri voteranno sull’abolizione dell’imposta preventiva. La sinistra e i sindacati hanno presentato oggi, alla Cancelleria federale, quasi 60mila firme certificate contro la revisione della legge.

L’imposta preventiva ha lo scopo di evitare che gestori patrimoniali sospetti, grandi investitori e oligarchi evadano le tasse, ha detto il comitato referendario. Secondo quest’ultimo l’abolizione apre la porta al crimine fiscale a spese della comunità.

Oltre un miliardo di perdite

Pierre-Yves Maillard (Sp/Vd), presidente della Confederazione sindacale svizzera (Us), ha avvertito che le disuguaglianze tra i grandi investitori, che saranno sollevati, e i lavoratori, che saranno sotto pressione a causa dell’incremento dei premi sanitari e degli affitti, aumenteranno ancora di più. Questi ultimi soffriranno direttamente della mancanza di risorse delle autorità pubbliche a causa delle enormi perdite fiscali.

"La proposta è una bomba a orologeria per la politica finanziaria", ha detto l’economista Samuel Bendahan (Sp/Vd). Questo comporterà una diminuzione una tantum delle entrate di un miliardo di franchi, così come una riduzione delle entrate ricorrenti di circa 200 milioni di franchi l’anno. Questo importo potrebbe aumentare significativamente non appena vi è una crescita dei tassi d’interesse. Per Gerhard Andrey (Verdi/Fr) "si impedirebbero importanti investimenti per il futuro e si svenderebbe la Svizzera come piazza economica".

La destra: ‘La riforma mira al rimpatrio di denaro’

La reazione degli avversari non si è fatta attendere. Un’alleanza di ambienti di destra e degli ambienti economici aveva comunicato la propria posizione ai media ancora prima che il referendum fosse presentato. Secondo i sostenitori del cambio di legge è necessario eliminare una peculiarità svizzera che causa l’esilio delle operazioni di finanziamento delle imprese svizzere. A loro parere la riforma mira principalmente al rimpatriare il denaro.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
imposta alla fonte referendum votazione
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved