ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
3 ore

Migros: in arrivo ‘Teo’, il negozio senza personale

Vi si potrà accedere mediante carta di credito oppure un codice QR Cumulus. La casse automatiche accetteranno anche il pagamento con twint
Svizzera
6 ore

Impressum chiede aumenti salariali nei media

Sollecitato l’adeguamento delle retribuzioni in funzione dell’inflazione. ‘Non concederlo equivarrebbe a una riduzione dello stipendio’
Svizzera
6 ore

‘Io, adolescente e con la fedina penale già macchiata’

Fra i reati più commessi dai giovanissimi ci sono il taccheggio e il porto abusivo di armi, lo indica un’indagine internazionale
Svizzera
7 ore

Crescono i pernottamenti in Svizzera. Ma non in Ticino

In controtendenza rispetto a quella nazionale, nel nostro cantone in agosto la flessione è stata del 16%. Ma nel 2021 cifre ‘dopate’
Svizzera
8 ore

Covid, da lunedì quarta dose in tutta la Svizzera

Come a livello cantonale, la vaccinazione è consigliata soprattutto alle persone a rischio sopra i 65 anni e al personale sanitario
Svizzera
8 ore

Addio ai ‘gioielli di famiglia’ per Credit Suisse

L’istituto di credito ha avviato il processo di vendita dell’albergo di lusso Savoy, ultimo grande immobile ancora di proprietà della banca
Svizzera
9 ore

Sedicenne gravemente ustionato da un arco elettrico

Il giovane, che si trovava accanto a un treno merci fermo alla stazione di Rafz, nel canton Zurigo, è stato elitrasportato all’ospedale
Svizzera
11 ore

Successione di Maurer, anche Rickli e Stamm Hurter si defilano

L’ex consigliera nazionale di Winterthur, tra i favoriti per il posto vacante in governo, non sarà della corsa. Così come l’ex vicepresidente dell’Udc
Svizzera
19 ore

È corsa ai gadget per il risparmio energetico

In Svizzera è boom di vendite per misuratori di energia, timer, ciabatte con interruttori, soffioni doccia a risparmio idrico e candele
l'accoglienza
28.03.2022 - 21:53

Oltre 17 mila profughi ucraini registrati in Svizzera

Tra questi 10’437 hanno ottenuto lo statuto di protezione S

Ats, a cura de laRegione
oltre-17-mila-profughi-ucraini-registrati-in-svizzera
Una famiglia ucraina in attesa della registrazione (Keystone)

È ormai un fiume in piena quello dei profughi ucraini che raggiungono la Svizzera per sfuggire ai combattimenti: al momento, sono state registrate 17’204 persone, di cui 10’437 hanno ottenuto lo statuto di protezione S, indica una nota odierna della Segretaria di Stato della migrazione (Sem).

Rispetto a ieri, il numero di rifugiati si è arricchito di altre 684 persone, mentre lo statuto S è stato attribuito ad ulteriori 455 profughi. Stando all’Agenzia della Nazioni Unite per i rifugiati (Unhcr), le persone fuggite dall’Ucraina sono finora 3,9 milioni.

Frattanto, la Svizzera si è detta pronta ad accogliere 500 profughi dalla Moldavia, paese confinante con l’Ucraina e meta di un numero importante di persone in fuga. Dopo la riunione speciale di oggi a Bruxelles dei ministri degli interni dell’UE sull’Ucraina, la consigliera federale Karin Keller-Sutter ha detto di essersi consultata con i Cantoni prima di assumere l’impegno di prendere in consegna questi 500 rifugiati.


Ignazio Cassis in visita ai profughi al confine ucraino-polacco (Keystone)

Inoltre, la responsabile del Dipartimento federale di giustizia e polizia (Dfgp) ha precisato che ci si è orientati su "Stati di grandezza simile come l’Irlanda o i Paesi Bassi, che hanno anche offerto la prospettiva di 500". Al momento, secondo Keller-Sutter, un totale di otto Stati Schengen si sono resi disponibili ad accogliere i rifugiati. Diversi Stati dell’Ue e di Schengen hanno promesso di accogliere un totale di 14’500 persone dalla Moldavia, si legge in un comunicato del Dfgp.

Tuttavia, non è chiaro se così tante persone siano attualmente disposte a lasciare la Moldavia per la Svizzera. Secondo Keller-Sutter, molti vogliono rimanere vicini al loro paese. La consigliera federale ha anche ricordato che la Svizzera ha già aumentato il suo aiuto finanziario all’Ucraina e agli Stati vicini portandolo a 80 milioni di franchi.

Necessario il coordinamento in Europa

Keller-Sutter ha accolto favorevolmente la proposta della presidenza francese dell’Ur di coordinare l’accoglienza dei rifugiati a livello europeo nell’ambito di una piattaforma di solidarietà. Il coordinamento europeo è necessario per trasferire i rifugiati dai paesi confinanti con l’Ucraina verso altri paesi. La Svizzera vi parteciperebbe, ha detto Keller-Sutter.

Secondo la responsabile del Dfgp, i ministri degli interni dell’Ue hanno anche discusso della registrazione dei rifugiati. "In Svizzera, ciò sta avvenendo", ha sottolineato.

Ora Eu-Lisa, l’agenzia Uu che aiuta principalmente i paesi dell’Ue nei loro sforzi per rendere l’Europa più sicura attraverso l’uso della tecnologia, ha promesso di "presentare una soluzione per la registrazione europea la prossima settimana". In quanto occorre sapere chi si trova nell’area Schengen.

Nella protezione delle frontiere esterne occorre trovare un equilibrio "tra la protezione delle persone da un lato e la protezione contro gli abusi alla frontiera dall’altro".

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved