sempre-piu-offerte-di-telelavoro-nelle-inserzioni
Keystone
19.03.2022 - 13:33
Aggiornamento : 14:52

Sempre più offerte di telelavoro nelle inserzioni

La possibilità di lavorare almeno parzialmente da casa viene ormai menzionata nell’8,8% degli annunci di impiego in Svizzera

a cura di Marco Narzisi

La proporzione di aziende che allettano i candidati con opzioni di telelavoro è in costante aumento: la possibilità di lavorare almeno parzialmente da casa viene ormai menzionata nell’8,8% degli annunci di impiego in Svizzera.

Il dato emerge da un’indagine del portale di reclutamento Indeed, che ha analizzato le inserzioni pubblicate sui siti web delle grandi aziende o direttamente sul portale stesso. Le cifre mostrano che con la pandemia e il conseguente temporaneo obbligo dell’ufficio domestico l’home office ha guadagnato enormemente in termini di accettazione: prima del coronavirus il telelavoro era menzionato solo nel 2,6% degli annunci di lavoro. La quota è andata espandendosi continuamente nei due anni di Covid.

I datori di lavoro elvetici sono comunque ancora piuttosto riluttanti a offrire lo smart working, perlomeno se li si confronta con i loro colleghi di Germania e Austria, dove il lavoro a distanza è menzionato dal 13% degli operatori in cerca di personale. Anche in questi paesi l’offerta in questione è più che triplicata durante la pandemia. In Francia e in Italia, invece, la quota di chi propone l’approccio domestico all’impiego è molto più bassa, rispettivamente al 6,5% e al 6,8%.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
svizzera telelavoro
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved