15.03.2022 - 12:28
Aggiornamento: 15:07

‘Le Ffs devono essere un datore di lavoro più attrattivo’

Il Sindacato del personale dei trasporti chiede uno sforzo per quanto riguarda l’equilibrio tra vita privata e attività professionale

a cura de laRegione
le-ffs-devono-essere-un-datore-di-lavoro-piu-attrattivo
Keystone

Una migliore conciliazione tra vita professionale e privata. È questo che le Ffs dovrebbero proporre ai loro dipendenti per essere più attrattive, in vista dell’aumento del fabbisogno di personale. È l’opinione del Sindacato del personale dei trasporti (Sev). Oggi sono stati presentati i conti dell’impresa per il 2021, segnati dalla pandemia con un rosso di 325 milioni di franchi.

"Come tutte le aziende di trasporto pubblico, le Ffs sono parte della soluzione per far fronte alla crisi climatica", ricorda la Sev. "Questo, unitamente al pensionamento dei baby-boomer, causerà una notevole necessità di lavoratori". Secondo Valérie Solano, vicepresidente dal sindacato, "il ringiovanimento del personale implica la modernizzazione delle condizioni d’impiego", dice citando il lavoro part-time.

Si punta alla formazione

Il Sev punta anche alla formazione di lavoratori nei vari settori, questo per evitare la penuria di maestranze che pregiudica il buon funzionamento dell’azienda. Per quanto riguarda la penuria di macchinisti e macchiniste la situazione sembra essere meno critica che in passato, afferma il sindacato. Ciò non toglie, però, che sia necessario continuare a preparare personale anche per questo profilo.

Sostenere i dipendenti nella transizione digitale

Viene chiesto inoltre alle Ffs di sostenere i dipendenti nella transizione digitale in modo che nessuno di loro "sia lasciato indietro".

Leggi anche:

Rosso di 325 milioni nel 2021 per le Ffs

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved