petzl-richiama-modelli-di-discensori-per-rischio-di-annegamento
Depositphotos
Un esempio di discensore
17.02.2022 - 09:49
Aggiornamento: 19:54
Ats, a cura de laRegione

Petzl richiama modelli di discensori per rischio di annegamento

Chi li utilizza i ‘Pirana’ potrebbe trovarsi bloccato. Particolarmente rischioso quando ci si trova sotto una cascata o in una vasca

Petzl richiama alcuni modelli di discensori Pirana a causa di un rischio di annegamento. I consumatori in possesso di uno di questi prodotti sono pregati di smettere immediatamente di utilizzarli e di rivolgersi al servizio clienti del produttore di attrezzature per sport di montagna.

Il richiamo, deciso in collaborazione con l’Ufficio prevenzione infortuni, riguarda tutti i discensori Pirana con i codici D005AA00 e D005AA01 e i numeri di serie compresi tra 19F xxxxxxx xxx e 22A xxxxxxxxx xxx. I prodotti in questione sono stati commercializzati da luglio 2019 a gennaio di quest’anno. I Pirana di vecchia generazione non sono invece interessati dal richiamo, indica una nota odierna dell’Ufficio federale del consumo.

Il servizio clienti di Petzl è raggiungibile al link https://www.petzl.com/CH/it/Sport/Contatti. A chi è in possesso dei discensori in questione verranno rimborsati il prezzo d’acquisto e i costi di trasporto.

Rischio di annegamento

Il discensore viene utilizzato in diverse attività di montagna, come l’arrampicata e la speleologia, per effettuare una discesa su corda.

In alcune situazioni, in cui l’utilizzatore lascia scorrere la corda nei modelli di Pirana problematici per lasciarsi cadere volontariamente in acqua, la corda può bloccarsi all’improvviso nella gola di bloccaggio del discensore. La persona si ritrova quindi bloccata, non riuscendo a rimuovere la corda da questa posizione. Questa situazione può esser pericolosa, con un rischio di annegamento, in particolare se l’utilizzatore è bloccato sotto una cascata o in una vasca, spiega l’ufficio federale.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
discensori petzl
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved