verso-la-revoca-di-tutte-le-restrizioni-mascherine-a-parte
Keystone
15.02.2022 - 15:53
Aggiornamento: 16:29

Verso la revoca di tutte le restrizioni, mascherine a parte

Il consigliere federale Berset proporrà probabilmente di mantenere le mascherine sui mezzi pubblici, negli ospedali e nelle strutture socio-sanitarie

Revoca di tutte le misure anti-Covid, con il mantenimento dell’obbligo di mascherina solo sui mezzi pubblici, gli ospedali e le strutture socio-sanitarie, a partire da giovedì 17 febbraio. Questa, secondo quanto scrive la Nzz e conferma Rts, sarebbe la proposta che il consigliere federale Alain Berset presenterà domani al Consiglio federale riguardo alla fine delle restrizioni su cui è stata svolta la consultazione con i Cantoni. Secondo il giornale d’Oltralpe, la maggioranza del governo dovrebbe approvare tale proposta, che in sostanza mette in pratica la prima delle varianti messe in consultazione, ovvero una rapida revoca delle restrizioni.

A partire da giovedì 17 febbraio, dunque, se la proposta di Berset venisse approvata dal Consiglio federale, diremmo addio prima di tutto al certificato Covid, almeno a livello nazionale dato che in ogni caso esso sarà mantenuto per l’utilizzo per i viaggi e all’estero nei Paesi in cui è richiesto. Verrebbero meno anche le limitazioni al numero di persone per gli incontri privati in presenza di non vaccinati.

L’obbligo di mascherina, per contro, dovrebbe rimanere in vigore ma limitatamente ai mezzi di trasporto pubblici, agli ospedali e alle strutture socio-sanitarie, per proteggere ancora i soggetti fragili. D’altra parte, la mascherina non sarebbe più obbligatoria per quanto riguarda, ad esempio, i negozi e i ristoranti.

Il Consiglio federale si pronuncerà definitivamente domani, e la revoca delle misure dovrebbe entrare in vigore già da giovedì 17 febbraio.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
alain berset certificato covid svizzero consiglio federale mascherine
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved