08.02.2022 - 08:48
Aggiornamento: 15:57

Affitti un po’ più cari in Ticino (ma meno nei Grigioni)

A livello nazionale, le pigioni degli appartamenti sono aumentate mediamente dello 0,3 per cento. Dello 0,6 a sud del San Gottardo

Ats, a cura de laRegione
affitti-un-po-piu-cari-in-ticino-ma-meno-nei-grigioni
Ti-Press

Prendere un alloggio in affitto sta diventando più caro: in gennaio le pigioni degli appartamenti nuovi o nuovamente affittati – si parla solo di quelle, non dei contratti in essere – sono aumentate dello 0,3% in Svizzera rispetto a dicembre. Su base annua la progressione è dell’1,3%. Le variazioni sono calcolate sulla base di un indice elaborato dal portale di annunci immobiliare Homegate in collaborazione con la Zkb, la banca cantonale di Zurigo. In gennaio il parametro si è attestato a 116,7 punti.

Il dato medio nazionale nasconde peraltro una realtà regionale non uniforme. Se il Ticino (+0,6% mensile, +0,9% annuo, indice a 104,2) si muove sostanzialmente in linea con la media, lo stesso non si può dire dei Grigioni, che segnano un tonfo del -2,2% rispetto a dicembre, a fronte di un incremento del 2,1% sull’arco dei dodici mesi (indice a 107,1). Variegato è anche il quadro offerto dalle città: Lugano mostra +0,1% e +2,7% (indice a 92,5 punti), con un incremento annuo simile a quelli di realtà come Zurigo o Berna. Ginevra, Losanna e Lucerna presentano per contro un calo di oltre l’1%. Coira non è stata considerata.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved