28.01.2022 - 13:59

In Svizzera Omicron rappresenta quasi il 95% dei casi

Resta stabile la situazione ospedaliera, con i pazienti Covid che occupano poco meno di un quarto dei letti in cure intense. 14 decessi in 24 ore

Ats, a cura de laRegione
in-svizzera-omicron-rappresenta-quasi-il-95-dei-casi
Keystone

In Svizzera, nelle ultime 24 ore, si sono registrati 39’769 nuovi casi di coronavirus, risultato di 114’257 test. Il tasso di positività è del 34,8%, contro il 34% della scorsa settimana. Il tasso di riproduzione, che ha un ritardo di una decina di giorni sugli altri dati, si attesta a 1,15, in leggero calo rispetto agli ultimi giorni. Negli ultimi quattordici giorni, il numero totale di infezioni è 446’207, ovvero 5’123,31 ogni 100’000 abitanti. La variante Omicron rappresenta il 94,7% dei casi.

Sono 176 in più rispetto a ieri i pazienti positivi al Covid negli ospedali, sia per un decorso grave della malattia, sia perché risultati positivi in seguito a un ricovero per altre ragioni. Complessivamente, negli ospedali svizzeri si trovano attualmente 654 persone in cure intense, il 24,30% delle quali è costituito da pazienti Covid, con un tasso d’occupazione complessivo del 75,70%. Segnalati 14 decessi nelle ultime 24 ore.

In totale, il 68,22% degli svizzeri ha già ricevuto due dosi di vaccino. Fra la popolazione oltre i 12 anni, la quota sale al 77,61%. Inoltre, il 73,84% delle persone oltre i 65 anni e il 38,72% della popolazione hanno ricevuto il cosiddetto booster.

Secondo l’UFSP, 135’948 persone si trovano attualmente in isolamento dopo essere state testate positive. Sono invece 69’342 quelle in quarantena dopo essere state in contato con un positivo.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved