27.01.2022 - 13:54
Aggiornamento: 14:30

In Svizzera record di casi ma gli ospedali tengono. 16 i decessi

Il numero di contagi giornalieri sfiora i 45’000 ma l’occupazione ospedaliera, soprattutto in cure intense, non subisce scossoni

Ats, a cura de laRegione
in-svizzera-record-di-casi-ma-gli-ospedali-tengono-16-i-decessi
Keystone

I 44’842 nuovi casi di coronavirus registrati in Svizzera nelle ultime 24 ore rappresentano il record assoluto dall’inizio della pandemia. Tuttavia, a tale indesiderabile primato non segue un altrettanto accentuato incremento di nuovi pazienti Covid negli ospedali, che restano sui livelli dei giorni scorsi.

Nel corso delle ultime 24 ore sono stati trasmessi i risultati di 131’348 test, indica l’Ufsp. Il tasso di positività è del 34,1%, contro il 36,6% della scorsa settimana. Il tasso di riproduzione, che ha un ritardo di una decina di giorni sugli altri dati, si attesta a 1,20. La variante Omicron rappresenta il 93,8% dei casi.

Il numero di persone positive al Covid negli ospedali, sia perché ammalatesi sia perché risultate positive in seguito a un ricovero per altre cause, si ferma oggi a 149. 671 persone si trovano attualmente in cure intense. I pazienti Covid occupano il 24,90% dei posti disponibili in terapia intensiva, dato in leggero calo rispetto a ieri e sostanzialmente stabile da diversi giorni, con un tasso d’occupazione del 77,70%. Sono 16 i decessi segnalati oggi.

In totale, il 68,19% degli svizzeri ha già ricevuto due dosi di vaccino. Fra la popolazione oltre i 12 anni, la quota sale al 77,57%. Inoltre, il 73,58% delle persone oltre i 65 anni e il 38,39% della popolazione hanno ricevuto il cosiddetto booster.

Secondo l’Ufsp, 107’653 persone si trovano attualmente in isolamento dopo essere state testate positive. Sono invece 68’399 quelle in quarantena dopo essere state in contatto con un positivo.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved