ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
3 min

Dipendenze Svizzera contro la vendita notturna alcolici

La Fondazione rileva come nei cantoni in cui dalle 21 alle 6 non è in vendita l’alcol, a parte il vino, i ricoveri dei giovani son diminuiti del 30%
Svizzera
1 ora

La disoccupazione ‘Seco’ sale al 2,2%, il Ticino al quinto posto

I dati della Segreteria di Stato per l’economia non includono chi ha esaurito il diritto a ricevere le prestazioni o si trova a beneficio dell’assistenza
Svizzera
13 ore

Ottanta soccorritori svizzeri partiti verso Turchia e Siria

In serata sono decollati da Zurigo anche otto cani da ricerca e 18 tonnellate di materiale con destinazione le aree disastrate dal potentissimo sisma
Svizzera
18 ore

L’uomo è ancora visto come responsabile del reddito familiare

Secondo un sondaggio, uomini e donne concordano sul fatto che un padre dovrebbe lavorare a una percentuale maggiore rispetto a una madre
Svizzera
20 ore

In Svizzera un sisma come quello in Turchia sarebbe catastrofico

Le norme antisismiche elvetiche sono basate su terremoti di magnitudo massima inferiore alle scosse in Turchia: ma la probabilità è estremamente bassa
Svizzera
20 ore

Si addormenta al volante e provoca un incidente frontale

Fortunatamente illesi i due protagonisti del sinistro avvenuto a Villmergen, nel Canton Argovia. Al 67enne è stata ritirata la patente sul posto
Svizzera
21 ore

Grave incidente sugli sci per Philipp Kutter

Dopo l’infortunio, il consigliere nazionale zurighese del Centro (e sindaco di Wädenswil), è stato trasferito al centro specialistico di Nottwil
Svizzera
21 ore

Jelmoli si ristruttura, centinaia di dipendenti interessati

Nessun operatore interessato a gestire la struttura, e Swiss Prime Site, l’attuale proprietario, ne annuncia una profonda ristrutturazione
Svizzera
22 ore

Terremoto in Turchia, echi anche nel nostro Paese

Le prime onde sismiche sono state registrate anche dalla stazione di misurazione di Zurigo, circa 6 minuti dopo la scossa principale
Svizzera
22 ore

Berna accoglie l’appello lanciato dalle autorità turche

La Catena svizzera di salvataggio (composta da un’ottantina di persone) è pronta a partire alla volta delle zone colpite dal violento terremoto
Svizzera
23 ore

La migrazione degli anfibi minacciata dal cambiamento climatico

Non bastava il pericolo di essere investiti durante gli spostamenti verso il luogo di deposizione: il riscaldamento globale ne sconvolge la riproduzione
Svizzera
1 gior

Sostegno e aiuti dalla Svizzera alle vittime del terremoto

Mano tesa del nostro Paese verso Turchia e Siria. Lo indica il presidente della Confederazione Alain Berset con un ‘cinguettio’
Svizzera
1 gior

Dopo il passaporto, è la carta d’identità a rifarsi il look

Il nuovo documento sarà disponibile a partire dal 3 marzo. Quelli emessi prima avranno comunque validità fino alla loro scadenza
Svizzera
1 gior

‘La penuria di farmaci è un problema internazionale’

Secondo Yvonne Gilli, presidente della Federazione dei medici svizzeri, urge una ‘soluzione globale ai massimi livelli’
06.01.2022 - 16:42
Aggiornamento: 17:00

Il 10 gennaio si ritorna a scuola... con qualche novità

Per i cantoni latini si avvicina la fine delle vacanze natalizie. Fra le misure adottate l’uso della mascherina e le settimane bianche rimandate

Ats, a cura de laRegione
il-10-gennaio-si-ritorna-a-scuola-con-qualche-novita
Keystone

Il rientro a scuola dalle vacanze natalizie avrà luogo, come previsto, il 10 gennaio nei cantoni latini. È quanto indica oggi la Conferenza intercantonale dell’istruzione pubblica della Svizzera romanda e del Ticino (CIIP). Le misure di protezione saranno comunque rafforzate. Decisioni differenti, a seconda dei vari cantoni, sono invece state prese a proposito delle settimane bianche.

La mascherina sarà obbligatoria a partire dalla terza elementare (quinta classe Harmos) in tutti i cantoni membri della CIIP, salvo a Berna e in Ticino dove l’obbligo è abbassato già alla prima elementare (terza classe Harmos) “per una durata determinata”, precisa la Conferenza intercantonale.

Verrà inoltre mantenuto o persino rafforzato il tracciamento dei casi positivi. Verrà effettuato tramite test mirati o ripetuti decisi dai servizi cantonali della sanità. In taluni casi, verranno proposti anche autotest agli allievi.

Il Dipartimento ticinese dell’educazione, della cultura e dello sport raccomanda per esempio ai genitori e agli allievi di ogni ordine scolastico di eseguire un autotest il giorno prima del rientro in classe, ovvero domenica 9 gennaio 2022.

In funzione dei risultati, le quarantene individuali di 7 giorni saranno ordinate dal medico cantonale sulla base delle nuove direttive dell’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP), precisa ancora la CIIP.

Per far fronte alle probabili assenze del personale docente, i Cantoni organizzeranno le supplenze con le loro reti di supplenti, le loro Alte scuole pedagogiche o le loro istituzioni del terziario. Le misure di protezione quali i gesti barriera (distanziamento, igiene delle mani, ventilazione sistematica delle aule e disinfezione di banchi e mobili) saranno mantenute, con una particolare attenzione per l’aerazione dei locali ogni 20-25 minuti.

Uri in controtendenza

In controtendenza rispetto ai Cantoni latini, oggi il Consiglio di Stato urano ha deciso che, per il momento, non verrà introdotto l’obbligo della mascherina per gli allievi delle scuole elementari. Anche in questo caso le lezioni riprendono lunedì dopo le vacanze natalizie.

L’attuale situazione nel canton Uri consente di attendere ancora un po’ prima dell’introduzione dell’obbligo di indossare la mascherina nel grado primario, ha indicato oggi lo Stato maggiore di condotta Covid-19 all’agenzia Keystone-ATS. Inoltre, il cantone della Svizzera centrale è “campione svizzero dei test”, viene precisato.

Tuttavia le varie sedi scolastiche devono continuare a seguire da vicino l’evolversi della situazione e, d’intesa con il servizio del medico cantonale, possono inasprire localmente e temporaneamente le misure, si legge in una nota odierna. Qualora fosse indicato, si potrebbe per esempio decidere l’estensione dell’obbligo della mascherina e l’insegnamento a distanza.

Settimane bianche non in gennaio

Altro tema che fa discutere in questi giorni in ambito scolastico sono le settimane bianche. Vista la situazione attuale e il forte aumento dei casi di omicron, i singoli Cantoni hanno già preso alcune misure. In Vallese, per esempio, i campi sciistici con pernottamenti che avrebbero dovuto iniziare lunedì sono posticipati di almeno quattro settimane. Tale misura potrà essere rivalutata in funzione della situazione sanitaria, precisano le autorità cantonali in una nota odierna.

Anche a Ginevra i campi sciistici previsti in gennaio sono stati annullati per tutti i livelli di insegnamento, dalle Elementari al liceo. Per i mesi successivi, non è ancora stata presa alcuna decisione.

A suo volta, il Canton Vaud ha deciso di sospendere le settimane bianche, le gite scolastiche e i corsi di nuoto sino al 4 febbraio. I campi sciistici e i viaggi saranno sostituiti da giornate di attività, indicano le autorità cantonali vodesi.

Settimane bianche sì, ma...

Nel canton Friburgo, invece, il mantenimento o no delle settimane bianche spetta alle direzioni delle sedi scolastiche, d’intesa con le autorità comunali. I campi sciistici e le attività sportive con pernottamenti sono autorizzati dal Cantone, ma resi facoltativi a causa della pandemia. Alcuni Comuni, come Belfaux, hanno già deciso di annullarli. Inoltre, laddove la settimana bianca ha luogo, i genitori possono scegliere se far partecipare o meno i loro figli, indicano le autorità cantonali.

Dal canto loro, le autorità scolastiche del canton Neuchâtel hanno deciso di mantenere le settimane bianche, ma con test obbligatori per allievi e accompagnatori. “La questione verrà comunque riaffrontata domani con le direzioni delle scuole”, ha dichiarato all’agenzia Keystone-ATS Jérôme Amez-Droz, segretario generale del Dipartimento cantonale della formazione, della digitalizzazione e dello sport (DFDS). I primi campi sciistici sono previsti per il 17 gennaio.

Infine il Canton Giura non ha, per il momento, ancora preso una decisione in merito alle settimane bianche.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved