ufficialmente-lanciato-il-referendum-contro-la-riforma-dell-avs
Keystone
Attraversata la fase parlamentare, il progetto Avs21 supererà lo scoglio delle urne?
ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
10 ore

‘2,2 miliardi in più per ridurre i premi di cassa malati’

È quanto prevede il controprogetto all’iniziativa socialista sui premi di assicurazione malattia adottato dalla Commissione sanità del Nazionale
Svizzera
11 ore

Violenza domestica, si allontani l’autore dal tetto familiare

La Commissione affari giuridici al Nazionale ha approvato due mozioni che estende a livello nazionale il principio già in vigore in diversi cantoni
Svizzera
12 ore

Nell’Alto Vallese i guardiacaccia abbattono un lupo

L’abbattimento del lupo fra i comuni di Ergisch e Unterbäch era stato ordinato questa settimana dal Consiglio di Stato vallesano
Svizzera
13 ore

Pandemia, la Farmacia dell’esercito ha rispettato il mandato

Per il Consiglio federale si è mossa in modo corretto nell’acquisto di un sufficiente numero di mascherine. Ci sono stati errori, ma comprensibili
Svizzera
14 ore

La sfida ora è scolarizzare i 12mila giovani profughi ucraini

Emergenza Ucraina, Karin Keller-Sutter traccia un bilancio dell’accoglienza svizzera. Attese 10mila persone ogni mese
Svizzera
15 ore

Wef, più sicurezza a ‘impatto zero’ sulle finanze federali

Il cambio di stagione del Forum economico di Davos comporta nuove mansioni in fatto di sorveglianza. Ma senza ulteriori aggravi
Svizzera
15 ore

Gestione della pandemia: sia ancora Berna a occuparsene

Contro al parere del Consiglio federale, per i Cantoni a intervenire con misure appropriate in caso di necessità dovrebbe essere la Confederazione
Svizzera
17 ore

Controllo delle finanze, c’è margine per migliorare

Nel suo ultimo rapporto, il direttore Michel Huissoud si toglie qualche sassolino: ‘Berna più presente all’estero che sulle faccende interne’
Svizzera
17 ore

Elettricità, nel 2023 bolletta più salata (almeno) del 20%

Secondo un primo sondaggio, per un alloggio di 5 locali l’anno prossimo si pagheranno all’incirca 180 franchi in più
Svizzera
1 gior

La legge più inutile? Vietare le campane al collo delle mucche

Lo ha stabilito l’associazione ‘IG Freiheit’, che ha conferito l’annuale riconoscimento a una norma fatta valere a Berikon, nel canton Argovia
22.12.2021 - 19:23
Aggiornamento : 19:44

Ufficialmente lanciato il referendum contro la riforma dell’Avs

Lo ha deciso il comitato direttore di Travail.Suisse. Per il sindacato, il progetto si fa sulle spalle delle donne

Ats, a cura de laRegione

Berna – Il comitato direttore di Travail.Suisse ha deciso oggi di lanciare il referendum contro la riforma del Primo pilastro denominata Avs21. Il sindacato denuncia un progetto che si fa sulle spalle delle donne.

Gran parte del costo della riforma sarà sostenuto dalle donne attraverso l’innalzamento dell’età pensionabile da 64 a 65 anni, denuncia Travail.Suisse in una nota pubblicata oggi. Le donne pensionate sono già oggi massicciamente svantaggiate e in più devono assumersi i costi di questa riforma, è “intollerabile e inaccettabile”, sostiene nel comunicato la vicepresidente del sindacato e consigliera nazionale Léonore Porchet (Verdi/VD).

Disuguaglianza a livello di rendite

La riforma non tiene insomma conto del fatto che le pensioni delle donne – Primo e Secondo pilastro – sono globalmente inferiori di un terzo a quelle degli uomini. Senza contare che nessuna misura è stata presa per combattere la discriminazione salariale delle donne, che causa mancati introiti per 825 milioni di franchi all’anno per l’Avs. Una sua eliminazione porterebbe un vantaggio maggiore rispetto all’innalzamento dell’età pensionabile, sostiene Travail.Suisse.

Il sindacato critica poi i provvedimenti decisi per la generazione transitoria, ossia un supplemento di rendita o condizioni più favorevoli per il pensionamento anticipato. Orbene, “queste due misure non possono essere combinate”, deplora Travail.Suisse.

Il nodo del finanziamento

La riforma è criticabile anche perché non permette di risolvere il problema di finanziamento dell’Avs: il previsto aumento dell’Iva – altro elemento faro di AVS 21 – e l’aumento da 64 a 65 dell’età pensionabile delle donne non impedirà al Primo pilastro di essere nuovamente confrontato a problemi di finanziamento già nel 2026.

Il Parlamento ha infatti deliberatamente ignorato di introdurre forme alternative di finanziamento per l’Avs, come l’impiego dei ricavi della Bns derivanti dagli interessi negativi (proposta sostenuta in Parlamento dalla sinistra e dall’Udc, ndr). Le Camere hanno optato per la variante più semplice, ovvero l’innalzamento dell’età pensionabile per le donne, ha detto il presidente di Travail.Suisse Adrian Wüthrich.

Al sindacato non piace neppure la possibilità per tutti di anticipare o rinviare la totalità o una parte della rendita tra i 63 e i 70 anni. In origine, il Consiglio federale aveva chiesto che il pensionamento anticipato fosse possibile dai 62 anni, un punto non contestato previsto nel progetto, poi bocciato alle urne, Previdenza 2020.

Duplice votazione

Le Camere federali hanno approvato la riforma dell’Avs durante la sessione invernale conclusasi la settimana scorsa. Contrari all’innalzamento dell’età pensionabile per le donne, Ps e Verdi già durante i dibattiti avevano annunciato che avrebbero sostenuto un referendum. Referendum che formalmente non sarebbe necessario: il decreto federale sull’aumento dell’Iva comporta infatti una modifica costituzionale che sottostà a votazione popolare obbligatoria.

Se il referendum riuscirà, il popolo – e i cantoni – dovranno quindi esprimersi due volte su uno stesso tema. La riforma potrà entrare in vigore solo se verranno accettati entrambi gli oggetti.

Non sarebbe la prima volta che il Sovrano è chiamato a una doppia votazione: ciò era successo con la Previdenza per la vecchiaia 2020. In quell’occasione, il 24 settembre 2017, la legge era stata respinta con il 52,7% di “no”, il decreto sull’innalzamento dell’Iva con il 50,05% di voti negativi (e 13,5 cantoni).

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
avs donne referendum riforma travail.suisse
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved