friburgo-gli-anziani-e-quel-bicchiere-di-troppo
Ti-Press
19.12.2021 - 13:04
Aggiornamento : 15:33

Friburgo: gli anziani e quel bicchiere ‘di troppo’

Secondo un’indagine condotta dalle autorità friburghesi, circa il 25% delle persone sopra i 65 anni consuma bevande alcoliche quotidianamente

Ats, a cura de laRegione

Il consumo di alcol tra gli anziani è da anni in aumento e il fenomeno potrebbe venir acuito con la pandemia di coronavirus. A lanciare l’allarme è il settimanale romando Le Matin Dimanche, che basandosi su uno studio del Canton Friburgo riferisce come a partire dai 65 anni il 25% delle persone consuma bevande alcoliche quotidianamente.

L’indagine condotta dalle autorità friburghesi su 6’000 anziani è una prima a livello svizzero: uno studio quantitativo e qualitativo sulle dipendenze delle persone anziane che ricevono assistenza a domicilio, che risiedono in una casa di cura o che sono assistite dalla rete friburghese di salute mentale.

Dall’inchiesta emerge che l’11,6% degli over 65 soffre di una grave dipendenza. Inoltre un terzo del 7,5% di persone che hanno un consumo “problematico” ha iniziato a farlo dopo l’età della pensione.

Si tratta di cifre antecedenti alla pandemia, ma, secondo gli esperti, la crisi potrebbe aver ulteriormente aggravato il problema, come conferma Nicolas Dietrich, delegato cantonale friburghese per le questioni legate alle dipendenze, citato dal domenicale. Secondo Dietrich, “per le persone che bevevano come automedicazione per affrontare l’ansia o lo stress, è probabile che il consumo sia aumentato”.

La situazione diventa gravosa per i parenti e le persone che li assistono nella loro vita quotidiana, sia a casa che nelle case di cura, anche se nella maggior parte delle istituzioni vige una politica di limitazione del consumo di alcol per i residenti. Vi è, secondo gli esperti, un grave problema di tabù: se ne parla malvolentieri e gli anziani faticano a riconoscere la loro dipendenza. Il lavoro di assistenza è sovente vanificato se la persona dipendente non riconosce il problema e non è disposta a cambiare le proprie abitudini.

Uno degli obiettivi per il 2022 del Canton Friburgo è intensificare lo screening a partire dai 55 anni, formare il personale sanitario e di cura in modo che sappia affrontare i casi di dipendenza e stabilire una prassi da applicare alle persone che abusano dell’alcool.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
alcool anziani consumo friburgo pandemia
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved