ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
1 ora

Unione sindacale: riconfermato per 4 anni Pierre-Yves Maillard

Due donne vicepresidenti: la presidente di Unia Vania Alleva e la segretaria generale del Vpod/Ssp Natascha Wey
Svizzera
4 ore

Sergio Mattarella in visita di Stato nella Confederazione

All’ordine del giorno le relazioni bilaterali, la situazione della guerra in Ucraina, la politica europea e il Consiglio di sicurezza dell’Onu
Svizzera
6 ore

Dopo Sommaruga: Baume-Schneider e Herzog su ticket femminile

Lo ha deciso il gruppo parlamentare del Partito socialista. La consigliera agli Stati e la senatrice basilese in corsa per il Consiglio federale.
Svizzera
7 ore

Dai frontalieri alla black list: faccia a faccia a Varese

Colloquio per i dossier aperti fra il consigliere federale Ueli Maurer e il ministro italiano dell’economia e delle finanze Giancarlo Giorgetti
Svizzera
8 ore

Suicidio assistito: Cappato si autodenuncia a Milano

Il tesoriere dell’Associazione Luca Coscioni rischia fino a dodici anni di carcere per aver accompagnato in Svizzera un malato di 82 anni
Svizzera
10 ore

La mafia nella Confederazione ha cellule in ‘luoghi noti’

La riflessione del procuratore generale della Confederazione Stefan Blättler che lancia un monito: ‘Bisogna fare un passo avanti’
Svizzera
1 gior

Aviazione: crescono i passeggeri, ma non a livelli pre-Covid

L’evoluzione mensile dei viaggiatori ha mostrato ritmi di recupero superiori in luglio, rispetto ad agosto e settembre
Svizzera
1 gior

Il ‘giallo’ di Zermatt: non si trova più il segretario comunale

Nessun avviso formale di scomparsa, ma l’uomo, già comandante delle Guardie Svizzere in Vaticano, sembra sparito senza lasciare traccia
Svizzera
1 gior

Troppo poche le vaccinazioni anti-Covid fra le persone a rischio

È l’allarme lanciato dai direttori cantonali della sanità: ad oggi solo poco più del 20% degli over 65 ha ricevuto il richiamo
Svizzera
1 gior

Metà delle adolescenti in Svizzera è vittima di molestie sul web

Nel 2014 la percentuale era ancora del 19%. Ancora bassa la consapevolezza sulla sicurezza dei dati su internet e l’uso delle impostazioni sulla privacy
Svizzera
1 gior

Droni, così cambia la normativa (e si adatta all’Ue)

Le nuove norme saranno valide dal primo gennaio prossimo e comprendono standard di sicurezza per la produzione, la certificazione e l’esercizio
Svizzera
1 gior

Il boss di Chanel nuovo numero uno dei più ricchi in Svizzera

Gérard Wertheimer, 71enne imprenditore francese, ha un patrimonio familiare stimato di 38-39 miliardi di franchi
25.11.2021 - 13:47
Aggiornamento: 14:57

Trasferimento merci su rotaia da incoraggiare ulteriormente

Il Consiglio federale intende incoraggiare la tendenza con modifiche alla tassa sul traffico pesante e prorogando il sostegno all’autostrada viaggiante

Ats, a cura de laRegione
trasferimento-merci-su-rotaia-da-incoraggiare-ulteriormente
Keystone

Sempre meno camion attraversano le Alpi su strada. Tuttavia, la Svizzera non ha ancora raggiunto l’obiettivo di 650 mila passaggio annuali. Per questo, il Consiglio federale ha deciso di accelerare il trasferimento del traffico merci su rotaia.

Le nuove trasversali alpine e la riforma della ferrovia hanno rafforzato il trasporto su rotaia, ha affermato oggi davanti ai media la ministra dei trasporti, Simonetta Sommaruga. La ferrovia rappresenta quasi il 75% del mercato, ha aggiunto, facendo notare che si tratta di un nuovo record.

Tuttavia, la Svizzera non ha ancora raggiunto i suoi obiettivi in termini di trasferimento del traffico dalla strada alla ferrovia. L’anno scorso, 860 mila mezzi pesanti hanno viaggiato sulle strade svizzere, un un terzo in meno rispetto al 2000. Ma il limite legale di 650 mila passaggi sotto le Alpi è ancora lontano, ha spiegato la consigliera federale socialista.

Anche se è diminuito costantemente, l’inquinamento dell’aria nella regione alpina è ancora troppo elevato. Il trasporto pesante su strada è ancora responsabile di gran parte delle emissioni di sostanze inquinanti, per non parlare del rumore, soprattutto nelle prime ore del mattino.

Poiché i provvedimenti in vigore non sono sufficienti per raggiungere gli obiettivi, il governo vuole migliorare la tassa sul traffico pesante (TTPCP). Una proposta in tal senso deve essere elaborata entro l’inizio del 2023.

Fino ad ora, la tassa si è basata sulle norme europee circa i gas di scarico, il cui scopo è la riduzione delle sostanze inquinanti nell’aria. Secondo Sommaruga devono essere prese in considerazione anche le emissioni di CO2, mentre la durata dell’esenzione dalla tassa per i veicoli più ecologici deve essere chiarita.

“Le tecnologie ci sono già. Ci sono camion elettrici o a idrogeno con un’autonomia considerevole", ha sottolineato ministra bernese. "`È ora di dare agli investitori sicurezza nella pianificazione. L’estensione dell’esenzione è anche un incentivo, ha continuato. Al momento dell’acquisto di nuovi camion, le aziende prenderanno senz’altro in considerazione il prezzo più alto dei camion decarbonizzati, ma terranno conto anche dell’esenzione dalla tassa. "Una volta che avranno fatto i conti, si renderanno subito conto che varrà la pena puntare su veicoli ecologici”, ha sottolineato.

Il Consiglio federale vuole anche estendere il sostegno finanziario per l’autostrada viaggiante - Rola, acronimo del tedesco Rollende Autobahn, ossia trasporto su rotaia di camion tra Friburgo in Brisgovia (D) e Novara (I) - fino al 2028 (ora il termine è fissato alla fine del 2023). Il sussidio ammonterà a 20 milioni di franchi all’anno. Ciò permetterà di continuare a utilizzare il materiale rotabile esistente senza grandi investimenti e di ampliare i servizi di trasporto combinato non accompagnato, secondo il Consiglio federale.

Le trasversali alpine hanno ancora del potenziale, secondo Sommaruga. Il tunnel di base del Ceneri, entrato in funzione alla fine del 2020, ha reso possibile la circolazione di più treni lunghi e pesanti. È anche possibile trasportare su rotaia semirimorchi con un’altezza d’angolo di 4 metri lungo l’asse del San Gottardo.

Questo ha consentito alla ferrovia di rafforzare la propria posizione nel trasporto merci transalpino nella prima metà del 2021. Alcuni operatori hanno acquisito il 25% dei nuovi clienti in questo periodo nel settore del trasporto a scartamento largo. Simili opportunità andrebbero utilizzate di più per rafforzare il trasferimento su rotaia.

Entro la fine del 2022, anche la capacità della galleria di base del Gottardo sarà gradualmente aumentata fino al suo massimo di sei treni merci per ora e direzione. Tuttavia, non tutte le capacità delle trasversali alpine possono essere pienamente sfruttate, soprattutto a causa di problemi sulle linee di accesso all’estero.

La Confederazione si impegna a fare in modo che nei punti di accesso si creino capacità di aggiramento sufficienti e che queste tratte siano adattate alla lunghezza e al peso dei treni. La Confederazione chiede anche un migliore coordinamento tra tutti gli attori del mercato.

“Più di venticinque anni fa, il popolo ha detto “sì” all’iniziativa delle Alpi, gettando le basi della nostra politica dei trasporti", ha ricordato ancora Simonetta Sommaruga. "È stata una decisione coraggiosa. Di fronte alla crisi climatica, si tratta d una scelta visionaria. Grazie alle decisioni del Consiglio federale, intendiamo continuare su questa strada”.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved