il-consiglio-federale-vuole-favorire-zone-30-e-car-pooling
Keystone
10.11.2021 - 12:30
Aggiornamento : 21:38

Il Consiglio federale vuole favorire zone 30 e car pooling

In futuro dovrebbe essere più facile istituire il limite di 30 km/h in zone residenziali. Previste corsie preferenziali per il car pooling

In futuro non dovrebbe più essere necessario eseguire un’analisi tecnica per istituire una zona a circolazione ridotta – ossia 30 km/h – in determinate aree residenziali invece dei canonici 50 km/h.

È quanto prevede una modifica di ordinanza accolta oggi dal Consiglio federale e inviata in consultazione fino al 25 febbraio 2022. Oltre a ciò, il governo propone di introdurre un nuovo simbolo segnaletico per il car pooling, cui andrebbero riservate corsie preferenziali.

A differenza delle regole oggi in vigore per il limite di 30 km/h, volte a contenere determinati pericoli stradali ed eccessivi impatti ambientali, le novità proposte permetteranno di estendere i criteri a specificità di carattere locale, al pari di altre disposizioni e limitazioni della viabilità, ad esempio per interventi volti a migliorare la qualità di vita dei residenti.

L’istituzione di una zona 30 continuerà a essere soggetta ad apposita decisione e pubblicazione. Per le strade a prevalenza motorizzata nei centri abitati rimarrà fondamentalmente in vigore il limite generale di 50 km/h, compresi i presupposti odierni per motivare eventuali riduzioni, indica una nota governativa odierna.

Quanto al car pooling, modalità di condivisione dei tragitti utile per decongestionare le strade e diminuire l’impatto ambientale del traffico, l’esecutivo intende incoraggiare questo tipo di trasporto in comune prevedendo anche l’utilizzo esclusivo di corsie riservate. Da qui l’idea di inserire nell’ordinanza sulla segnaletica stradale un nuovo simbolo raffigurante un’auto con più persone a bordo.

Il pittogramma del car pooling sarà riportato su un cartello complementare da apporre sotto al segnale di divieto di circolazione, generale o specifico per autoveicoli, oppure al segnale “Carreggiata riservata ai bus”: la specificazione indicherà l’esenzione dei mezzi autorizzati e potrà essere disposta dalle autorità competenti per singole corsie ma anche per carreggiate intere.

La nuova segnaletica sarà anche di tipo orizzontale, applicabile sulla pavimentazione di corsie riservate agli autobus per estenderle alle auto di gruppo.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
car pooling consiglio federale zona 30
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved