NY Rangers
3
CHI Blackhawks
2
fine
(0-1 : 2-0 : 1-1)
VAN Canucks
1
PIT Penguins
3
2. tempo
(0-0 : 1-3)
sul-certificato-covid-perplessita-trasversali-in-parlamento
(Keystone)
ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
12 ore

Friburgo, mascherina obbligatoria nelle scuole medie

Il provvedimento varrà per gli allievi di 12-15 anni e i loro insegnanti, ed entrerà in vigore da dopodomani fino alle vacanze di Natale
Svizzera
15 ore

Centrale Leibstadt, condannato ex impiegato per test non fatti

Le infrazioni commesse dall’uomo sono state riscontrate nel 2019 durante un controllo interno. Dovrà pagare una multa di 3’000 franchi
Svizzera
15 ore

Vallese, pedone muore 5 giorni dopo essere stato investito

L’82enne era stato ricoverato in ospedale. Un’inchiesta è stata avviata per determinare la dinamica esatta dell’episodio
Svizzera
15 ore

Meiringen, 48enne muore nell’incendio di un appartamento

I pompieri, intervenuti per domare le fiamme, hanno rinvenuto il corpo senza vita dell’uomo. Ancora da chiarire le origini del rogo
Svizzera
16 ore

Swiss sospende i voli per Hong Kong

La misura vale da oggi fino all’11 dicembre. La situazione viene monitorata costantemente
Svizzera
16 ore

Apc e Vpod si preparano alla fusione

Entrambe le organizzazioni sono attive nel ramo del servizio pubblico e insieme contano circa 40’000 membri
Svizzera
17 ore

Aumento età pensionabile, Unia minaccia il referendum

I delegati, riuniti oggi a Berna, chiedono anche una riduzione massiccia dei tempi di lavoro
Svizzera
18 ore

Meteo, potenti raffiche di vento per iniziare il weekend

Segnalate velocità record di 136 km/h sul Säntis. Alto pericolo di valanghe a ovest del Vallese
Svizzera
18 ore

Canton Friborgo, tamponamento sulla A12. Due feriti leggeri

L’incidente è avvenuto ieri sera poco dopo le 23.30. Per le persone coinvolte non si è reso necessario il ricovero in ospedale
Svizzera
18.10.2021 - 11:130
Aggiornamento : 11:41

Sul certificato Covid perplessità trasversali in Parlamento

Oltre l’Udc, anche esponenti del Centro e del Ps si esprimono a favore di allentamenti sul Covid Pass svizzero

a cura de laRegione

L’Udc non sembra essere più da sola nella sua posizione contraria al certificato Covid: anche da altre parti in parlamento sorgono delle perplessità, come rivelano i media d’oltralpe Watson e 20Minuten. Ripensamenti sono in atto al Centro, espressi dal consigliere nazionale Martin Candas e dal consigliere agli Stati Peter Hegglin in due prese di posizione diverse. Candas ha dichiarato alla SonntagsZeitung che le misure attuali “limitano fortemente una parte della popolazione” e che, essendo stata raggiunta, secondo lo studio Corona-Imunitas, un’immunizzazione superiore al 90% fra gli over 65, “l’uso del certificato deve ora essere gradualmente allentato". Peter Hegglin, oltre alla constatazione dell’esclusione di numerose persone dalla vita pubblica, aggiunge considerazioni di carattere economico-finanziario: "Non possiamo semplicemente spendere tutti i soldi che abbiamo risparmiato negli ultimi anni per la pandemia di coronavirus. Abbiamo anche bisogno di un cuscinetto per le crisi future”.

Anche a sinistra iniziano ad emergere voci contrarie: la consigliera nazionale solettese Franziska Roth, che non si dichiara no-vax e non ha nulla a che vedere con i cosiddetti “corona-scettici“, sostiene ad esempio che "la limitazione dei diritti fondamentali dovrebbe essere usata solo in casi di estrema urgenza. La vaccinazione obbligatoria non esiste e non dovrebbe essere introdotta dalla porta di servizio” per la Roth, l’obbligo del certificato per ristoranti, zoo e cinema va riconsiderato e usato solo se la situazione è "veramente precaria”. La politica dei test a pagamento escluderebbe, a suo dire, le persone che vivono in povertà e non possono permettersi test regolari, ad esempio molte persone con problemi psichiatrici che hanno paura di essere vaccinati.

Il discorso sull’esclusione di chi non può permettersi test regolari è portato avanti anche dalla consigliera nazionale dei Verdi Katharina Prelicz-Huber ,che pone l’accento sull’esclusione dalla vita sociale o dall’istruzione degli studenti e degli impiegati a bassa retribuzione ad essere esclusi dalla vita sociale, e chiede dunque che i test tornino gratuiti.

I liberali, invece, tramite il proprio presidente Thierry Burkart, dichiarano di aspettarsi ora dal Consiglio federale una prospettiva di uscita concreta dalla crisi pandemica.

Intanto, come scrive 20Minuten riprendendo la “Nzz am Sonntag”, si accende il dibattito sulla legge Covid in vista della votazione di novembre e in particolare sull’argomento, portato dal Consiglio federale, secondo il quale se la legge fosse respinta il certificato Covid non potrebbe più essere utilizzato per viaggiare. Come riporta il giornale d’oltralpe citando l’Ufsp, ciò varrebbe solo per quanto riguarda l’emissione di nuovi certificati, mentre quelli già emessi prima del 20 marzo sarebbero ancora validi, leggibili e utilizzabili in formato digitale o cartaceo come prova di vaccinazione se accettati da un altro Stato. Validità confermata al giornale anche dal Felix Uhlmann, professore di diritto costituzionale e amministrativo all’Università di Zurigo

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved