BOS Bruins
0
Detroit Red Wings
0
1. tempo
(0-0)
FLO Panthers
1
WAS Capitals
2
1. tempo
(1-2)
NJ Devils
0
SJ Sharks
1
1. tempo
(0-1)
MIN Wild
ARI Coyotes
02:00
 
NAS Predators
COB Jackets
02:00
 
STL Blues
TB Lightning
02:00
 
quasi-8mila-afghani-vorrebbero-il-visto-umanitario-elvetico
Keystone
In cerca di un futuro migliore
ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
5 ore

Confermati i primi casi di variante Omicron in Svizzera

L’Ufficio federale della sanità pubblica annuncia che sono due le persone ad averla contratta
Svizzera
6 ore

Boom di vaccinazioni nel Giura: chiesto aiuto all’esercito

Le autorità cantonali scrivono alla Confederazione al fine di poter beneficiare dei militari per aumentare le proprie capacità di somministrazione
Svizzera
8 ore

Salta la festa di Cassis per la prevista elezione a presidente

Le celebrazioni, posticipate all’estate 2022, avrebbero dovuto tenersi in Ticino il prossimo 16 dicembre
Svizzera
9 ore

Stretta su Covid pass e mascherine, Berna vara nuove misure

Si profila l’estensione dell’obbligo del certificato e la limitazione della validità dei test. Valutati pure tre scenari sul posto di lavoro
Svizzera
10 ore

Anche a Lucerna bagni unisex in scuole e impianti sportivi

Meno di due settimane fa ne avevano annunciato l’installazione il Politecnico federale e l’Università di Losanna
Svizzera
10 ore

Il Tf: ritirata a un medico la licenza di prescrivere metadone

La dottoressa zurighese aveva venduto farmaci sottoposti a prescrizione a tossicodipendenti pur non essendo autorizzata alla vendita
Svizzera
10 ore

Misure anti-Covid alla Posta: da domani mascherina e telelavoro

Ammesse solo cinque persone per le riunioni fisiche, annullati gli eventi di fine anno. La mascherina sarà indossata anche da seduti al posto di lavoro
Svizzera
11 ore

Aeroporto di Zurigo, aumenta la droga scoperta

Anche 90 kg in un giorno. La maggior parte delle spedizioni intercettate proviene dal Sudafrica ed è destinata al Regno Unito
Svizzera
11 ore

In Svizzera sempre più pazienti Covid in cure intense

Il 26,50% dei letti in cure intense è occupato da pazienti Covid
Svizzera
12 ore

Gli Stati aumentano di 235 milioni le uscite nel preventivo 2022

La Camera alta ha approvato il preventivo con 39 preferenze a 5. Il Nazionale si occuperà del dossier domani
Svizzera
06.10.2021 - 18:020

Quasi 8mila afghani vorrebbero il visto umanitario elvetico

Le richieste sono arrivate via e-mail. Per un terzo di queste l’esito potrebbe essere positivo. Sono tre i criteri di valutazione per la concessione di un visto

La Segreteria di Stato della migrazione (Sem) ha finora ricevuto 7’800 e-mail da persone originarie dell’Afghanistan che desiderano presentare domanda per ottenere un visto umanitario. Per tre di queste domande la Sem potrebbe dare una risposta positiva. “La Sem non ha ancora trattato alcuna domanda formale per la concessione di visti umanitari”, ha comunicato oggi l’autorità a Keystone-Ats, confermando così un’informazione di radio Srf. Le richieste ufficiali devono essere presentate presso una rappresentanza svizzera all’estero, ha precisato.

Nessuna domanda pendente

La Sem, secondo quanto da essa stessa indicato, valuta se i criteri per la concessione di un visto umanitario possono essere soddisfatti. La valutazione non ha alcun effetto legale. “Non abbiamo quindi respinto nessuna domanda, né ci sono domande pendenti”, scrive la Sem. Nella maggior parte dei casi, la Sem non crede che le informazioni e gli eventuali documenti provino che i criteri per un visto umanitario possano essere soddisfatti. “In tre casi supponiamo che i criteri possano essere soddisfatti”, ha sottolineato. Secondo la Sem, devono essere soddisfatti in particolare due criteri. La persona in questione deve essere in grado di dimostrare che su di lei incombe una minaccia di pericolo concreto e imminente per la sua vita. L’appartenenza a un gruppo possibilmente in pericolo non è sufficiente. Anche la presa del potere da parte dei talebani in quanto tale non è sufficiente. Inoltre, deve essere dimostrato uno stretto legame con la Svizzera.

Critica della prassi restrittiva

Visti umanitari, ricongiungimento familiare e reinsediamento sono tre diverse possibilità per vie di fuga legali e sicure. L’Organizzazione svizzera d’aiuto ai rifugiati (Osar) chiede che la Svizzera faciliti il rilascio di visti umanitari e acceleri i ricongiungimenti familiari per accogliere i rifugiati afghani. La pratica attuale in materia di visti umanitari è estremamente restrittiva, ha indicato Osar a Keystone-Ats. La Confederazione non rilascia quasi nessun visto umanitario. L’Osar accoglie positivamente il fatto che la Sem stia esaminando le richieste preliminari di visti umanitari. A metà agosto, l’Osar aveva già chiesto che parenti o altre persone di contatto in Svizzera potessero presentare in anticipo per iscritto la domanda di visto umanitario alla Sem per un esame preliminare. Questo perché la fuga verso un’ambasciata elvetica in un Paese vicino è molto rischiosa e difficile per le persone vulnerabili in Afghanistan. Attualmente la Svizzera non ha una rappresentanza in Afghanistan. Secondo l’Osar anche le persone ammesse provvisoriamente dovrebbero avere lo stesso diritto al ricongiungimento familiare dei rifugiati riconosciuti, dal momento che hanno un bisogno di protezione paragonabile e l’esperienza dimostra che rimangono in Svizzera a lungo termine. Oggi, le persone ammesse provvisoriamente sono soggette a un periodo di attesa di tre anni per il ricongiungimento familiare. “Le restrizioni esistenti non sono compatibili con i diritti umani - soprattutto per quanto riguarda la Convenzione europea dei diritti dell’uomo e la Convenzione Onu sui diritti dell’infanzia”, scrive l’Osar. L’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (Unhcr), Filippo Grandi, ha chiesto alla Svizzera alla fine di settembre di accogliere ulteriori rifugiati afghani da un Paese vicino all’Afghanistan nell’ambito del reinsediamento. I rifugiati di reinsediamento sono già riconosciuti dall’Unhcr. Si tratta di rifugiati particolarmente vulnerabili senza accesso ai servizi di base vitali e ai diritti fondamentali, come donne, bambini e famiglie.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved