Venezia
1
Fiorentina
0
fine
(1-0)
80-milioni-allo-sport-dentro-velodromo-ticino-e-pse-luganese
Il rendering del progetto del polo sportivo di Lugano (Ti-Press)
ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
5 ore

San Gallo, hacker attaccano siti internet di Cantone e Città

Nuovo atto di pirateria informatica nei confronti di enti pubblici in Svizzera. La società hosting riesce a metterci una pezza, ma non basta
Svizzera
6 ore

Certificato Covid sulle piste da sci? Dubbi sulla fattibilità

Nulla di deciso per la stagione alle porte. Fa discutere l’applicabilità di una possibile imposizione da parte di Berna
Svizzera
7 ore

Rapperswil-Jona, trovati morti padre e figlia

La polizia sospetta che si tratti di un omicidio-suicidio. La ragazza aveva 12 anni, il padre 54
Svizzera
9 ore

Nei centri asilo federali violenze episodiche, non sistematiche

Queste le conclusioni del rapporto dell’ex giudice federale Oberholzer incaricato di verificare il ricorso a misure di coercizione sproporzionate
Svizzera
9 ore

In Svizzera 2’366 contagi nel weekend, 4 i decessi

Il tasso di replicazione del virus, il cui dato ha un ritardo di 10 giorni, torna a raggiungere la cifra di 1 che indica in genere un aumento dei contagi
Svizzera
11 ore

Sotto esame il discorso di un deputato Udc contro il Governo

La polizia esamina le dichiarazioni di David Beeler secondo cui ‘il Consiglio federale ha tradito il Paese" e ’in Svizzera c’è la legge marziale’
Svizzera
12 ore

Sul certificato Covid perplessità trasversali in Parlamento

Oltre l’Udc, anche esponenti del Centro e del Ps si esprimono a favore di allentamenti sul Covid Pass svizzero
Svizzera
12 ore

L’esercito sfora di 100 milioni il budget per l’informatica

Una delle ragioni chiave dello squilibrio è il progetto ‘Fitania’, che vorrebbe rendere le forze armate digitalmente adatte alle sfide future
Svizzera
14 ore

Due bambini muoiono in incendio nel canton Berna

Il rogo in una casa di Leuzigen, nel Seeland Bernese
Svizzera
23.09.2021 - 09:370

80 milioni allo sport, dentro ‘Velodromo Ticino’ e Pse luganese

Unanimità agli Stati sul credito per la promozione dello sport in Svizzera per il periodo 2022-2027, in cui sono inclusi i due progetti ticinesi

79,83 milioni per la promozione dello sport in Svizzera per il periodo 2022-2027. È il credito adottato oggi all’unanimità dal Consiglio degli Stati. Tale somma è di circa 13 milioni superiore a quella chiesta dal Consiglio federale. Il dossier passa ora al Nazionale.

La decisione riguarda la Concezione degli impianti sportivi di importanza nazionale (CISIN). Nell’elenco dei progetti sostenuti figurano anche l’impianto polisportivo ciclismo su pista/atletica leggera “Velodromo Ticino”, che avrà sede a Losone o a Tenero, ha riferito il relatore commissionale Hannes Germann (UDC/SH).

Il velodromo, struttura coperta la cui costruzione costerà 17 milioni, 5 dei quasi assicurati dal CISIN, avrà corsie di 250 metri di lunghezza. La superficie all’interno dell’ovale dovrà essere usata principalmente per le necessità dell’atletica leggera. Sono in programma un circuito da 200 metri con 4 corsie, un impianto per lo sprint di 60 metri, installazioni per il salto in alto, il salto con l’asta e il salto in lungo, nonché un impianto per i lanci.

In base alle decisioni odierne sarà sostenuto anche il centro polisportivo e degli eventi (PSE) di Cornaredo, a Lugano. I costi per l’intera ricostruzione dell’area ammontano a quasi 200 milioni di franchi. Il volume d’investimento per il complesso sportivo in sé è di 65 milioni di franchi. L’aiuto finanziario previsto dalla CISIN è di 5 milioni di franchi al massimo.

Diversi progetti riguardano anche i Grigioni, come l’Olympia Bob Run a St. Moritz, cui si aggiungono piste per lo sci alpino e di fondo a Lenzerheide. Per lo sci e snowboard freestyle è previsto di sostenere i progetti Silvaplana (GR) e Airolo, dove verrà aggiunta di una pista permanente di skicross e snowboardcross. Fondi sono previsti anche per altri sport, come vela, canottaggio, canoa, surf, disco su ghiaccio, pattinaggio, curling, ginnastica, nuoto, calcio, rugby, golf, beach volley, pallacanestro e pallamano.

Allo scopo di rendere ancora più flessibile la concessione di crediti evitando, come accaduto in passato, di dover approvare finanziamenti transitori per progetti urgenti, i “senatori", con 30 voti contro 10, hanno praticamente raddoppiato la voce di bilancio "Diversi ulteriori impianti sportivi di importanza nazionale”, portandola a 15 milioni.

Dal 1998 la Confederazione concede aiuti finanziari alla costruzione di impianti sportivi nel quadro del CISIN. Un programma che Berna ha deciso di prorogare ora per la quinta volta.

Grazie a questi contributi è stato possibile promuovere lo sviluppo delle prestazioni degli atleti dei quadri nazionali nel confronto internazionale e posizionare la Svizzera come luogo di svolgimento più competitivo per le gare internazionali di alto livello. Gli impianti CISIN non sono però destinati unicamente allo sport di prestazione, ma sono a disposizione anche dello sport per i giovani e di massa, principalmente per scopi formativi, ha precisato Germann.

La Confederazione, ha proseguito lo sciaffusano, partecipa ai costi di costruzione per ogni impianto o progetto con una quota tra il 5 e il 25%. Con i progetti CISIN sinora realizzati è stato generato un volume complessivo di investimenti di circa 1,7 miliardi.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved