piu-calma-la-situazione-covid-in-svizzera-ma-non-in-cure-intense
(Keystone)
ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
35 min

In Svizzera accolti oltre 50’000 rifugiati dall’Ucraina

Dei 50’172 che a oggi si sono annunciati, 48’574 hanno ottenuto lo statuto S (il 97,8% di quelli complessivi rilasciati dalla Confederazione)
Svizzera
4 ore

Società elettriche, ecco il piano di salvataggio

Consiglio federale pronto a mettere sul piatto fino a dieci miliardi di franchi per evitare il collasso del sistema
Svizzera
4 ore

A 229 km/h nel tunnel del Gubrist, ecco l’atto d’accusa

Nella sua folle corsa il pirata della strada aveva pure urtato altre auto, per poi finire la sua corsa tamponando la vettura che lo precedeva
Svizzera
5 ore

Il Consiglio federale corre ai ripari sulle forniture di gas

Adottato un piano per far fronte all’eventuale riduzione delle forniture dalla Russia: riserve stoccate in Paesi vicini e opzione per ulteriori forniture
Svizzera
5 ore

F-35A, si ratifichi subito l’acquisto. Senza passare dal voto

Il Consiglio federale sposa le raccomandazioni della Commissione di sicurezza degli Stati. Ma non sul tema dei Tiger, che vorrebbe pensionare
Svizzera
6 ore

Da dicembre treni supplementari da e per il Ticino

Cambiamenti in vigore con l’introduzione dell’orario invernale. Per la prima volta Grigioni e Romandia uniti da un collegamento diretto
Svizzera
6 ore

Manca il rientro e si cappotta: 82enne ferito in modo serio

L’uomo ha perso il controllo della sua vettura dopo una deviazione all’altezza di Rongellen, nel canton Grigioni
Svizzera
7 ore

Anche Berna espelle diplomatici russi, ma ‘discretamente’

Secondo fonti parlamentari, il Dfae non pubblicizza i rimpatri delle sospette spie per non compromettere un’eventuale mediazione elvetica fra Mosca e Kiev
Svizzera
7 ore

Il Centro per la cybersicurezza diventerà un ufficio federale

Il Consiglio federale spiega questo passo col fatto che la sicurezza informatica è diventata negli ultimi anni sempre più importante a tutti i livelli
Svizzera
7 ore

Da giugno mezzi pubblici a pagamento per i rifugiati ucraini

Da quella data si tornerà alla regolamentazione originaria. Entrata nel nostro Paese e transito continueranno per il momento a essere gratuiti.
21.09.2021 - 15:01
Aggiornamento : 18:36

Più calma la situazione Covid in Svizzera, ma non in cure intense

L’età media dei contagiati più bassa e la diminuzione dei rientri dalle vacanze causano un calo dei ricoveri, ma le terapie intensive sono ancora sotto pressione

La situazione sul fronte delle infezioni da Covid-19 si è ulteriormente calmata negli scorsi giorni. Lo ha indicato oggi Patrick Mathys responsabile del settore crisi dell’Ufficio federale della sanità pubblica (Ufsp), durante il consueto incontro coi media per fare il punto sulla situazione pandemica in Svizzera.

L’incidenza più alta della malattia si osserva tra la popolazione giovane e mobile. Sono soprattutto i ragazzi dai 10 ai 19 anni ad essere infettati. Il tasso di vaccinazione in Svizzera continua ad aumentare, ma ad un ritmo troppo basso affinché la situazione si allenti, ha aggiunto Mathys. Attualmente vengono somministrate circa 30’000 dosi al giorno e si registrano aumenti significativi fra i più giovani.

Verso calo dei ricoveri

Si registra una tendenza alla diminuzione pure per le ospedalizzazioni, anche se l’occupazione dei posti di terapia intensiva è ancora “a un livello molto elevato”, ha messo in guardia Mathys. Tre quarti dei letti sono occupati, il 30% dei quali da malati di Covid-19.

Il calo fra i ricoverati ha due spiegazioni: sono diminuiti i ritorni dalle vacanze, dove molti hanno contratto il virus, così come le infezioni domestiche, ha da parte sua spiegato Samia Hurst, vicepresidente della task force scientifica federale.

Con l’arrivo delle giornate più fresche e il cambiamento delle abitudini delle persone, che preferiranno i luoghi chiusi, ci si può aspettare che il numero di infezioni aumenti in autunno, ha comunque avvertito la dottoressa.

Secondo quest’ultima, nove ospedalizzazioni su dieci possono essere evitate grazie alla vaccinazione. In Svizzera, fino a 40’000 ricoveri potrebbero essere scongiurati se tutti coloro che non sono vaccinati lo fossero.

Pandemia, effetti negativi su bambini

Fra i bambini la malattia si manifesta generalmente con sintomi lievi, ha spiegato Alain Di Gallo, specialista in psicologia infantile e adolescenziale. Sono tuttavia noti anche dei casi gravi. Di Gallo ha però rilevato un peggioramento della loro salute mentale a causa della pandemia.

Fra i più piccoli sono frequenti la diffidenza, l’aggressività e l’iperattività, mentre fra gli adolescenti si riscontrano più spesso ansia e depressione. Di Gallo ha sottolineato l’importanza per loro della routine quotidiana. Fondamentale in questo senso è l’apertura delle scuole.

In queste ultime è importante mantenere le misure di protezione, dato che non è ancora possibile la vaccinazione per i minori di 12 anni e che la variante delta del virus è particolarmente contagiosa. È bene dunque proseguire con test regolari, le mascherine e la ventilazione regolare delle aule, è stato precisato.

Pfizer/BioNTech ha recentemente comunicato la sicurezza dei suoi vaccini per chi ha fra i 5 e gli 11 anni, ha rilevato Hurst. I dati devono ancora essere esaminati dalla comunità scientifica, ma il profilo di sicurezza è favorevole e la risposta immunitaria nei bambini è robusta. La prospettiva della vaccinazione si avvicina anche per loro, ha precisato.

Cantoni, forte domanda di test

Anche se la situazione epidemiologica migliora, il virus rimane attivo e volatile, ha ricordato Rudolf Hauri, presidente dell’Associazione dei medici cantonali. L’incertezza, unita alla bassa copertura vaccinale, sta impedendo la revoca delle restrizioni. I Cantoni devono far fronte a una forte domanda di test, soprattutto prima del fine settimana e all’inizio della nuova settimana.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
coronavirus ricoveri svizzera
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved