il-vaccino-johnson-johnson-in-arrivo-in-svizzera
(Keystone)
ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
11 ore

Un lupo sbrana 28 animali in Vallese: ordinato l’abbattimento

Il predatore ha ucciso gli ovini in situazione protetta su superfici agricole utili: soddisfatti i requisiti per l’uccisione
Svizzera
13 ore

Entro il 2025 il 50% dei nuovi veicoli dovrà essere ricaricabile

Sottoscritta oggi dai rappresentanti dello Stato e dei settori automobilistico, elettrico e immobiliare la nuova fase della Roadmap mobilità elettrica
Svizzera
14 ore

Imbrattato il monumento a Suvorov nelle Gole della Schöllenen

Il memoriale al feldmaresciallo russo e ai soldati austro-russi caduti contro le truppe napoleoniche del 1799 è stato sporcato con vernice blu e gialla
Svizzera
15 ore

Adozioni illegali da Sri Lanka, Berna aiuta a ritrovare origini

La Confederazione e i Cantoni partecipano a un progetto pilota a sostegno delle persone adottate dello Sri Lanka nella ricerca delle loro origini
Svizzera
15 ore

Oro di origine ignota, Ong svizzera ricorre al TF

La Società per i popoli minacciati contro una decisione del Taf che permette a quattro raffinerie d’oro svizzere di non rivelare l’origine del metallo
Svizzera
16 ore

Berna, un 29enne muore schiacciato da una balla di fieno

L’incidente è avvenuto mentre l’uomo stava caricando il foraggio su un mezzo agricolo
gallery
Svizzera
17 ore

Proiettili inesplosi: 227 eliminati nel 2021

L’anno scorso sono state fatte 908 segnalazioni per vari oggetti tra cui anche munizioni. In alcuni casi è possibile ricevere una ricompensa
Svizzera
17 ore

‘Quest’anno ferie più care del 20%’

La causa sarebbe l’aumento dei costi di materie prime e catene d’approvvigionamento. Lo sostiene il responsabile della società di viaggi Globetrotter
21.09.2021 - 08:09
Aggiornamento : 10:01

Il vaccino Johnson&Johnson in arrivo in Svizzera

La Confederazione ha avvisato i Cantoni di prepararsi all’arrivo di circa 150’000 dosi di vaccino monodose. Un’alternativa per molte persone ancora scettiche

La Confederazione ha avvisato i Cantoni di prepararsi alla consegna del vaccino della casa farmaceutica Johnson & Johnson (J&J), sebbene il contratto non sia ancora stato firmato. È quanto riporta il Blick citando due fonti indipendenti. L’acquisto di 150’000 dosi di vaccino potrebbe essere concluso nei prossimi giorni, ma non si escludono ritardi in quanto Johnson&Johnson è considerato un partner commerciale “più difficile” rispetto agli altri produttori di vaccini mRna. Inoltre si attende anche una raccomandazione della Commissione federale per le vaccinazioni (FCV) circa la somministrazione.

Un’alternativa per gli scettici

Il direttore del Dipartimento dell’Interno Alain Berset ha dichiarato che il vaccino di Johnson&Johnson, oltre a costituire un rimedio per gli allergici (non un gran numero di persone), è anche un’alternativa per le persone ancora scettiche riguardo ai vaccini con tecnologia mRna di Pfizer e Moderna.

“A queste persone dovrebbe essere offerta un’alternativa", ha dichiarato al Blick il consigliere nazionale Plr Marcel Dobler. Se l’uso del vaccino J&J fosse un incentivo per convincere una parte importante della popolazione a vaccinarsi, "questo disinnescherebbe considerevolmente la situazione attuale”.

Le dosi acquistate potrebbero comunque essere più delle 150’000 previste: a spingere per la conclusione del contratto di acquisto è anche il fatto che il vaccino Johnson&Johnson è stato co-sviluppato a Bümpliz, nel canton Berna. Le dosi non necessarie, come sottolinea la presidente della Commissione Sanità al Nazionale Ruth Humbel, potrebbero poi essere consegnate alle organizzazioni internazionali.

Swissmedic, che ha già autorizzato il vaccino monodose J&J, conferma al Blick di ricevere giornalmente richieste da molte persone in merito.

Swissmedic, la terza dose e gli altri vaccini

Riguardo agli altri vaccini il cui utilizzo è in discussione, la Svizzera ha da tempo sottoscritto diversi contratti per il preparato di Novavax: tuttavia, la casa produttrice del vaccino, che non è a tecnologia mRna, non ha ancora presentato una domanda di autorizzazione a Swissmedic. Resta ancora senza autorizzazione il vaccino Astrazeneca, la cui cattiva fama però, sottolinea il Blick, rende tutto sommato meno problematica la mancata autorizzazione rispetto al vaccino Novavax. Anche la domanda di autorizzazione del vaccino di Curevac è in sospeso in quanto non soddisferebbe tutti i requisiti.

Il Blick rivela inoltre che Swissmedic sta esaminando le domande di Biontech/Pfizer e Moderna per la somministrazione della terza vaccinazione, che non dovrebbe comunque essere effettuata su larga scala almeno fino all’anno prossimo, essendo inizialmente limitata alle persone con un sistema immunitario compromesso.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
johnson johnson svizzera swissmedic vaccino anti covid
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved