ULTIME NOTIZIE Svizzera
udc
1 ora

Anche Rickli si tira fuori per il dopo-Maurer

La consigliera di Stato zurighese non si candida alla successione. Finora nessuna candidatura ufficiale
energia
1 ora

Gas: anche la Svizzera vuole impianti di stoccaggio

La richiesta è dell’Associazione svizzera dell’industria del gas (Asig). Il tema verrà trattato dal Consiglio federale
Svizzera
8 ore

Migros: in arrivo ‘Teo’, il negozio senza personale

Vi si potrà accedere mediante carta di credito oppure un codice QR Cumulus. La casse automatiche accetteranno anche il pagamento con twint
Svizzera
11 ore

Impressum chiede aumenti salariali nei media

Sollecitato l’adeguamento delle retribuzioni in funzione dell’inflazione. ‘Non concederlo equivarrebbe a una riduzione dello stipendio’
Svizzera
11 ore

‘Io, adolescente e con la fedina penale già macchiata’

Fra i reati più commessi dai giovanissimi ci sono il taccheggio e il porto abusivo di armi, lo indica un’indagine internazionale
Svizzera
12 ore

Crescono i pernottamenti in Svizzera. Ma non in Ticino

In controtendenza rispetto a quella nazionale, nel nostro cantone in agosto la flessione è stata del 16%. Ma nel 2021 cifre ‘dopate’
Svizzera
13 ore

Covid, da lunedì quarta dose in tutta la Svizzera

Come a livello cantonale, la vaccinazione è consigliata soprattutto alle persone a rischio sopra i 65 anni e al personale sanitario
Svizzera
13 ore

Addio ai ‘gioielli di famiglia’ per Credit Suisse

L’istituto di credito ha avviato il processo di vendita dell’albergo di lusso Savoy, ultimo grande immobile ancora di proprietà della banca
17.09.2021 - 18:11

Caso Berset, investigatore speciale per fuga di notizie

La Procura federale vuole far luce su una possibile violazione del segreto d’ufficio. Altri dettagli sulla tentata estorsione contro il consigliere federale

caso-berset-investigatore-speciale-per-fuga-di-notizie
Keystone
Berset

Berna – Un investigatore federale speciale dovrebbe indagare su una possibile violazione del segreto d’ufficio nel caso di un tentativo di estorsione contro il consigliere federale Alain Berset. La Procura federale ha chiesto oggi alla sua autorità di vigilanza la nomina di un procuratore pubblico straordinario.

Una portavoce del Ministero pubblico della Confederazione (Mpc) ha confermato all’agenzia di stampa Keystone-Ats informazioni in tal senso del Blick.ch. Ieri, il settimanale “Weltwoche” aveva riferito di dossier segreti di indagine sul caso.

Se le informazioni in questione sono state rese pubbliche da un organismo soggetto al segreto d’ufficio si tratterebbe di una violazione, nota l’Mpc. “Tale questione e i fatti specifici del caso devono essere chiariti”, ha detto la portavoce. La Procura federale ha quindi chiesto all’Autorità di vigilanza sul Ministero pubblico della Confederazione (Av-Mpc) la nomina di un procuratore straordinario.

La vicenda

Nel dicembre del 2019 Alain Berset è stato vittima di un tentativo di estorsione da parte di una donna, sua ex conoscente. Il consigliere federale ha sporto denuncia all’Mpc. La donna aveva minacciato Berset di divulgare foto e corrispondenza privata tra lei e il ministro. In cambio voleva 100’000 franchi. Tutto ciò ha portato all’arresto, il 13 dicembre del 2019, e all’apertura di un procedimento penale, conclusosi con una condanna definitiva nel settembre del 2020.

Il giorno prima dell’arresto, la donna ha inviato una lettera al consigliere federale nella quale affermava che ritirava la sua richiesta di 100’000 franchi e che la sua accusa non corrispondeva alla realtà. Restituiva inoltre gli originali dei documenti che gli aveva inviato per e-mail.

La “Weltwoche” ieri ha parlato di dossier segreti di indagine con dettagli sul caso. Il settimanale, che ha stretti legami con l’Udc, ha accusato il consigliere federale socialista di usare il personale federale per trattare una questione privata e quindi di “sperperare il denaro dei contribuenti”.

No comment

Berset oggi non ha commentato le accuse con i media a Berna. In risposta a un giornalista ha ricordato che ha preso posizione sul caso l’anno scorso e che non ha nulla da aggiungere. Lo scorso novembre, Berset ha detto che si trattava di una questione privata che era stata chiusa. Secondo il portavoce del Consiglio federale André Simonazzi, il caso “non era un tema” della seduta odierna del Consiglio federale.

Dopo che la condanna della ex conoscente di Berset era stata resa nota l’anno scorso, l’Av-Mpc ha avviato chiarimenti. Tra le altre cose sull’opportunità che il Ministero pubblico della Confederazione abbia cancellato i dati dai dispositivi della donna dopo la sua indagine. Il rapporto in merito sarà discusso presto nella commissione parlamentare responsabile.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved