ginevra-guardie-di-confine-sventano-scambio-di-serpenti-protetti
(Archivio Keystone)
12.08.2021 - 14:55

Ginevra, guardie di confine sventano scambio di serpenti protetti

Un 23enne domiciliato in Svizzera e un 21enne residente in Francia sono stati fermati mentre cercavano di scambiare 4 rari Boa e un pitone

Ats, a cura de laRegione

Doganieri svizzeri hanno posto in stato di fermo due uomini a Ginevra mentre si apprestavano a scambiarsi boa protetti proprio sul confine con la Francia. I due non disponevano dei necessari certificati per la detenzione dei serpenti.

Il tentato scambio tra un egiziano di 23 anni domiciliato in Svizzera e un francese di 21 anni residente nell'Esagono risale al 5 agosto, indica una nota diramata oggi dall'Amministrazione federale delle dogane (AFD). I due sono stati avvistati da una pattuglia mobile mentre trafficavano davanti alle loro auto a un posto doganale di Chancy (GE).

Il francese era in possesso di un Boa constrictor imperator e di un boa delle Isole Salomone, entrambe specie protette dalla Convenzione sul commercio internazionale delle specie minacciate di estinzione (CITES). Nel bagagliaio dell'egiziano si trovavano due Boa constrictor imperator, due boa constrictor Crawl Cay e un pitone reale, specie pure protette. Secondo la nota, ha affermato di aver comprato i serpenti attraverso un annuncio su internet di privati in Svizzera.

L'Ufficio federale della sicurezza alimentare e di veterinaria ha ordinato la custodia dei serpenti.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
boa constrictor ginevra
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved