ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
15 ore

Gli F-35 si comprano e gli oppositori si vestono da lutto

La manifestazione oggi a Berna per denunciare “la farsa democratica” riguardo alla decisione del Consiglio federale di acquistare i jet da combattimento
Svizzera
16 ore

Se il vaccino è ‘da buttare’

Sono oltre 10milioni le dosi di Moderna che la Confederazione ha acquistato per contrastare il Covid e che mercoledì... sono scadute
Svizzera
21 ore

Axpo e quell’aiuto non ancora utilizzato

Il gruppo ha ottenuto dalla Confederazione il credito d’emergenza per far fronte all’impennata dei prezzi nel settore energetico
Svizzera
22 ore

L’alternativa è il pellet. Ma meglio fare scorta per tempo

SvizzeraEnergia vara la campagna ‘Zero spreco’: ecco qualche consiglio utile per evitare un inverno (giocoforza) freddo
Svizzera
1 gior

È allarme riscaldamento: ‘Fate il pieno del tank al più presto’

L’obiettivo? Contribuire al raggiungimento del risparmio volontario del 15% dei consumi di gas stabilito dal governo sull’esempio dell’Ue
Svizzera
1 gior

Luce verde all’export di munizioni in Qatar

Il Consiglio federale ha avallato la richiesta di esportazione di armamenti per il cannone di bordo del jet Eurofighter
Svizzera
1 gior

Crisi energetica, svizzeri ancora sordi agli inviti al risparmio

Malgrado le esortazioni a un uso più parsimonioso, il consumo di elettricità nel nostro Paese resta stabile
Svizzera
1 gior

Microplastiche nell’ambiente, bisogna fare di più

Il governo rinuncia a nuove misure, ma c’è un potenziale di miglioramento. Ogni anno in Svizzera sono circa 14’000 le tonnellate disperse
Svizzera
1 gior

Si schianta contro il guardrail sotto l’effetto dell’alcol

L’incidente, che ha avuto per protagonista un giovane, si è verificato poco prima di mezzanotte a Samedan
Svizzera
1 gior

Bilancia dei pagamenti, +11 miliardi nel secondo trimestre

Eccedenza di quasi 1 miliardo inferiore rispetto allo stesso periodo del 2021 per la Banca nazionale svizzera
Svizzera
1 gior

Alla sbarra per abuso della forza due agenti bernesi

La vicenda risale al giugno del 2021, quando alla stazione della capitale venne controllato, e poi fermato, un 28enne marocchino
Svizzera
1 gior

Caduta mortale per un ciclista 76enne a Dättlikon

L’incidente si è verificato ieri sera poco prima delle 19. A nulla sono serviti i tentativi di rianimarlo
Svizzera
2 gior

Niente pista di ghiaccio nel centro di Coira

Una decisione sofferta (considerando il pienone dell’anno scorso), ma necessaria visto il rischio di penuria energetica
09.08.2021 - 11:49
Aggiornamento: 13:50

Report Ipcc: anche la Svizzera subirà il cambiamento climatico

Per il Gruppo intergovernativo sui cambiamenti climatici, a cui partecipano cinque svizzeri, saranno più frequenti ondate di caldo, forti piogge e siccità

Ats, a cura de laRegione
report-ipcc-anche-la-svizzera-subira-il-cambiamento-climatico
(Ti-Press)

Fra gli esperti che hanno partecipato alla stesura del rapporto del Gruppo intergovernativo sui cambiamenti climatici (IPCC), pubblicato oggi, ci sono anche cinque svizzeri. Parallelamente alla presentazione a livello mondiale che si svolge a Ginevra, il testo è stato commentato anche a Berna dall'Accademia svizzera di scienze naturali.

"C'è da aspettarsi che gli eventi meteorologici estremi, come quelli che si sono verificati recentemente in Svizzera e in Germania o che si stanno verificando nell'Europa meridionale, aumentino in futuro. Questi eventi diventeranno più frequenti e più intensi, si afferma nella prima parte del sesto rapporto di valutazione dell'IPCC.

Un team di 234 esperti provenienti da 66 paesi ha valutato lo stato delle conoscenze su basi scientifiche. Grazie a maggiori dati, a una migliore comprensione dei processi fisici e a modelli migliorati, la certezza di molte conclusioni è aumentata notevolmente rispetto all'ultimo rapporto del 2013.

Da allora, i gas serra nell'atmosfera hanno continuato ad aumentare. Tra il 2013 e il 2019, le concentrazioni medie di CO2 sono cresciute di quasi il 5%, il metano del 3,5% e il protossido di azoto (N2O) del 2,5%. "Il rapporto mostra che le concentrazioni atmosferiche di CO2 nel 2019 erano del 47% più elevate che all'inizio dell'era industriale e globalmente più alte che in qualsiasi momento negli ultimi due milioni di anni", ha detto Gian-Kasper Plattner dell'Istituto federale svizzero di ricerca sulla foresta, la neve e il paesaggio (WSL), autore del rapporto IPCC. La temperatura superficiale globale tra il 2011 e il 2020 è stata in media di circa 1,1 gradi Celsius superiore a quella dell'era preindustriale (dal 1850 al 1900). La frequenza e l'intensità delle ondate di calore e degli eventi estremi di precipitazione sono aumentati dal 1950.

Origine umana

Secondo l'IPCC, la causa principale di questi sviluppi è il cambiamento climatico indotto dall'uomo. "È estremamente improbabile che alcune delle ondate di caldo osservate di recente si sarebbero potute verificare senza l'influenza umana", afferma Sonia Seneviratne, professoressa al Politecnico di Zurigo, responsabile del capitolo sugli estremi meteorologici e climatici.

Le temperature globali continueranno ad aumentare fino alla metà del secolo. L'entità dell'incremento dipenderà dalle nuove emissioni. Erich Fischer, un altro autore del rapporto, anch'egli esperto del Politecnico di Zurigo, aggiunge che "il riscaldamento globale può ancora essere limitato a meno di 1,6 gradi Celsius con più del 50% di probabilità, e molto probabilmente a meno di 2 gradi, solo se le emissioni di anidride carbonica diminuiscono rapidamente nei prossimi anni e vengono ridotte a zero entro il 2050.

Anche la Svizzera colpita

La Svizzera non sfuggirà a questa evoluzione. È probabile che si verifichino più ondate di calore, forti precipitazioni e siccità. "Questi eventi aumenteranno in frequenza e intensità nell'ovest dell'Europa centrale e quindi anche in Svizzera, con l'aumento del riscaldamento globale", spiega Seneviratne.

Alcuni cambiamenti, come l'aumento del livello del mare o lo scioglimento delle calotte glaciali, sono già irreversibili per centinaia o migliaia di anni, aggiunge Gian-Kasper Plattner. Secondo il rapporto dell'IPCC, il ritiro dei ghiacciai infatti continuerà per decenni, anche se le temperature globali si stabilizzeranno.

I Verdi e Greenpace: 'Parlamento e Governo intervengano'

Il crescente numero di catastrofi che sconvolgono il mondo sono un campanello d'allarme. Lo afferma Greenpeace che chiede al Consiglio federale e al Parlamento di "sviluppare al più presto misure di protezione del clima efficaci e socialmente accettabili". Richieste sostenute anche dai Verdi. "Dopo il 'no' alla legge sul CO2, la Svizzera deve ora fare tutto il possibile per raggiungere gli obiettivi climatici di Parigi", ha detto il consigliere nazionale Kurt Egger (Verdi/TG) citato in un comunicato.

Il partito chiede al Parlamento di attuare gli elementi indiscussi della legge sul CO2, tra cui le misure per un centro finanziario rispettoso del clima, la promozione della protezione del clima attraverso un fondo e i limiti di emissione per i veicoli.

Da parte sua, l'esperto di clima di Greenpeace Georg Klingler afferma che dopo la bocciatura della nuova legge occorra trovare modi per proteggere il clima che siano accettabili per la maggioranza. "La politica e l'economia stanno facendo troppo poco contro la crisi climatica", aggiunge il collettivo Sciopero per il clima su Twitter.


 

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved