05.08.2021 - 17:21
Aggiornamento: 18:51

Anche Moderna ritiene necessario un richiamo dopo sei mesi

Una terza dose del vaccino anti Covid prima dell’inverno si impone, fa sapere la società. Biontech/Pfizer si era già espresso in maniera analoga.

anche-moderna-ritiene-necessario-un-richiamo-dopo-sei-mesi
Keystone
Richiamo prima dell’inverno

Berna – Un richiamo del vaccino contro il Covid-19 sarà necessario prima dell'inverno, ha fatto sapere giovedì l’azienda statunitense Moderna. Il produttore del secondo vaccino autorizzato in Svizzera, Biontech/Pfizer, si è già espresso in tal senso.

Dopo sei mesi, l'effetto del vaccino diminuisce. Moderna ritiene quindi che una terza dose, un ‘booster’, sarà necessaria prima dell'inverno, indica la società nel testo che accompagna la pubblicazione dei suoi risultati.

Moderna e Biontech/Pfizer avevano precedentemente riferito che i loro vaccini sarebbero stati efficaci solo all'84% dopo sei mesi, rispetto al 94% e 95% rispettivamente nei primi mesi.

Nella fase iniziale, i test hanno mostrato che il richiamo è efficace contro le varianti di preoccupanti del coronavirus, come la ‘Delta’. Inoltre, l'azienda di Cambridge (Massachusetts) ha detto che sta lavorando su un vaccino annuale contro Covid-19, influenza e altre malattie respiratorie.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved