09.07.2021 - 19:15

La panne alla rete Swisscom diventa un ‘caso’ politico

Risolto il problema che ha reso irraggiungibili i numeri telefonici d’emergenza. Ma Cantoni e parlamentari federali rilanciano le critiche all’operatore.

la-panne-alla-rete-swisscom-diventa-un-caso-politico
Keystone
La centrale d’allarme del 144 a Ginevra

Berna – Dopo diverse ore è stato risolto il problema alla rete telefonica di Swisscom, che da ieri sera attorno alle 23.45 rendeva impossibile raggiungere i numeri d'emergenza 112, 117, 118 e 144. L'episodio, non il primo del genere, ha provocato il disappunto di Cantoni e politica. 

La causa iniziale del guasto non è stata scoperta, ma è stato possibile "isolare con successo" il problema attorno alle 8, ha spiegato Swisscom all'agenzia Keystone-ATS. Il problema è durato tutta la notte e parte della mattinata. I servizi di emergenza potevano sempre essere raggiunti tramite numeri alternativi, trovabili sul sito web di Altert Swiss o, in alcuni casi, sugli account Twitter dei vari corpi di polizia cantonali.

Le chiamate venivano effettuate regolarmente ma poi interrotte dopo pochi secondi. Il problema ha colpito le linee fisse, i numeri aziendali e i numeri di emergenza, ma non la rete mobile. Secondo l'operatore, "la causa potrebbe essere ridotta a un malfunzionamento nella rete di un centro dati della piattaforma Business VoIP".

‘Massima pressione possibile’

"Eserciteremo sicuramente la massima pressione possibile su Swisscom", ha detto alla radio svizzerotedesca SRF Fredy Fässler, presidente della Conferenza dei direttori dei dipartimenti cantonali di giustizia e polizia (CDDGP). I politici devono far sapere che "così non funziona", ha aggiunto.

Non poco stizzito anche il presidente della Commissione dei trasporti e delle telecomunicazioni (CTT-S) del Consiglio degli Stati Stefan Engler (Centro/GR). "Se dovessi dare un voto a Swisscom sarebbe insufficiente", ha affermato alla radio il "senatore" grigionese.

Secondo Engler, la popolazione si aspetta giustamente che i servizi di emergenza siano sempre disponibili. Se un guasto in un ambito così sensibile si ripete nel giro di pochi mesi la gestione deve essere monitorata da vicino, ha messo in evidenza il parlamentare.

Panne ‘molto grave’ e ‘inaccettabile’

Non si è tirato indietro con le critiche nemmeno l'Ufficio federale delle comunicazioni (UFCOM), il quale ha descritto l'interruzione di ieri sera come "inaccettabile" e una "panne molto grave". La questione ha la massima priorità, comunica l'ufficio.

In ogni caso, i malfunzionamenti non possono mai essere del tutto esclusi, riconosce l'UFCOM. Le reti di telecomunicazione sono infatti "sistemi altamente complessi" e gli errori possono accadere. La Confederazione è in contatto con l'operatore per stabilire la causa del guasto.

Leggi anche:

Panne telefonica per i numeri di emergenza

Risolto il problema ai numeri telefonici d'emergenza

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved