02.07.2021 - 11:39
Aggiornamento: 12:16

Partorisce al confine Svizzera-Germania, soccorsa dai doganieri

Il lieto evento domenica scorsa al valico fra Basilea e Weil am Rhein. I doganieri hanno fornito assistenza fino all'arrivo del servizio di emergenza

Ats, a cura de laRegione
partorisce-al-confine-svizzera-germania-soccorsa-dai-doganieri
(Keystone)

Lieto evento domenica scorsa alla dogana fra Basilea e Weil am Rhein (D). Una giovane donna ha partorito poco prima di attraversare il confine con la Germania, costringendo i doganieri tedeschi a vestire i panni delle ostetriche, fornendo un primo soccorso a mamma e neonata.

I funzionari sono stati informati dal padre della situazione di emergenza, con il sacco amniotico che si era rotto, informa oggi tramite una nota l'Ufficio doganale principale di Lörrach (D). Sono dunque entrati in azione sfruttando il loro addestramento come soccorritori.

La bambina, già nata, si trovava tra le braccia di un'altra donna, con il cordone ombelicale ancora attaccato alla madre. I doganieri lo hanno tagliato e hanno continuato a monitorare la situazione fornendo assistenza fino all'arrivo del servizio d'emergenza, nel frattempo allertato.

La piccola è stata portata in ospedale in un'incubatrice, ma già il giorno dopo la famiglia ha potuto tornare a casa, nel Land tedesco della Renania Settentrionale-Vestfalia. Come ricordo dell'episodio, i funzionari hanno spedito in regalo alla neonata un "orsacchiotto della dogana".

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved