GOLUBIC V./TEICHMANN J.
KICHENOK L./OSTAPENKO J.
03:30
 
NJ Devils
1
ARI Coyotes
3
2. tempo
(1-0 : 0-3)
NY Rangers
2
TOR Leafs
3
2. tempo
(1-3 : 1-0)
agli-svizzeri-piacciono-ancora-e-molto-le-vacanze-in-patria
(Keystone)
ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
3 ore

Croce Rossa nel mirino dei pirati informatici

Cicr preda di un vasto cyberattacco: violati i dati di 515’000 persone estremamente vulnerabili
Svizzera
9 ore

Vaud, depositata iniziativa per il trasporto pubblico gratuito

Lanciata la scorsa estate, ha raccolto oltre 17mila firme, contro le 12mila necessarie. Prospettati costi a carico del Cantone per 300-350 milioni
Svizzera
12 ore

Covid, quarantena e telelavoro fino a fine febbraio

Validità dei certificati di vaccinazione e guarigione ridotta a 270 giorni a partire dal 31 gennaio
Svizzera
12 ore

Covid, 25 decessi e più di 38mila contagi

Il tasso di test Pcr che hanno dato esito positivo è del 38,4 per cento
Svizzera
13 ore

Trasporti pubblici, in Svizzera prezzi nella media europea

Studio commissionato dalla Litra ha messo a confronto le tariffe di vari Paesi europei. Sfatato il mito del ‘troppo caro’, e poi la qualità è eccellente
Svizzera
17 ore

È svizzera la 1ª etichetta di responsabilità digitale al mondo

L’obiettivo del marchio, valido per tre anni, è quello di far sentire i clienti sicuri nell’uso della tecnologia digitale fornita dalle aziende.
Svizzera
1 gior

Lacune nel registro di Swisstransplant, Mister dati al lavoro

Possibili violazioni delle norme sulla privacy e dei requisiti di sicurezza. Adrian Lobsiger vuole vederci chiaro dopo le rivelazioni di ‘Kassensturz’
Svizzera
1 gior

Lupo in Svizzera, ‘consentire l’uccisione preventiva’

Anche la competente commissione del Consiglio degli Stati vuole poter regolare i branchi sul modello di quanto già avviene per lo stambecco
23.06.2021 - 15:340

Agli svizzeri piacciono ancora (e molto) le vacanze in patria

Resta alta la domanda dei residenti svizzeri per vacanze nella Confederazione, ma le zone urbane faticano ancora a tornare ai livelli pre-Covid

a cura de laRegione

Gli svizzeri mostrano grande propensione a trascorrere le imminenti vacanze estive in patria. C'è tuttavia un divario significativo tra le regioni turistiche di montagna e quelle urbane, con queste ultime che ancora lottano per tornare ai livelli che hanno preceduto la crisi del Covid-19.

"La domanda dei residenti svizzeri per le vacanze nel loro paese è ancora una volta molto alta", ha indicato in una conferenza stampa a Zurigo Martin Nydegger, direttore di Svizzera Turismo, l'ente di diritto pubblico chiamato a promuove la domanda di viaggi e vacanze nella Confederazione.

L'assenza di viaggiatori da paesi lontani, così come di clienti d'affari, continua a influenzare il settore. Svizzera Turismo non si aspetta una ripresa prima "di uno o due anni".

Nonostante la probabile semplificazione delle regole d'entrata per i turisti stranieri, l'organizzazione prevede una diminuzione del 5% dei pernottamenti (1,2 milioni in cifre assolute) in albergo rispetto allo scorso anno. In moneta sonante la contrazione è pari a 250 milioni di franchi.

Nydegger ha comunque affermato di aspettarsi un ritorno "progressivo" dei turisti europei. Secondo le stime del Centro di ricerca congiunturale del Politecnico federale di Zurigo (KOF), i visitatori tedeschi e francesi quest'anno dovrebbero aumentare rispettivamente del 15% e del 20% rispetto al 2020.

Quelli da Benelux (Belgio, Paesi Bassi e Lussemburgo) e Regno Unito dovrebbero progredire del 10%, mentre i turisti dagli Usa dovrebbero iniziare a tornare quest'estate.

Tuttavia, nonostante la ripresa, i livelli pre crisi sono ancora lontani: per gli ospiti tedeschi, il calo sarà probabilmente del 35% rispetto all'anno record 2019, ha indicato Svizzera Turismo all'agenzia di stampa finanziaria AWP. Per i turisti dei paesi del Benelux, la diminuzione prevista è del 36% e per i francesi di un quarto.

Abbonamento generale estivo

Peserà anche il fatto che gli svizzeri potranno trascorrere nuovamente le loro vacanze all'estero, con un calo previsto del 3% degli ospiti confederati.

Per sostenere il turismo locale, Nydegger ha presentato una nuova offerta estiva sotto forma di un abbonamento generale, che permette ai visitatori di scoprire la Confederazione per un mese sui trasporti pubblici per undici franchi al giorno.

Lenta ripresa

Durante l'ultima stagione invernale, i pernottamenti sono diminuiti del 26,4% rispetto allo stesso periodo di un anno prima. Mentre la domanda estera è scesa del 70,1%, quella locale è aumentata del 16,5%.

Dalla primavera, si assiste a una ripresa: +47,1% in marzo e +801,8% in aprile. Gli enormi progressi si spiegano con il crollo dei pernottamenti dodici mesi prima a causa delle misure di semiconfinamento. Rispetto al 2019, la domanda rimane timida, con un calo del 44% per marzo e di oltre un quarto per aprile.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved