pandemia-e-clima-mite-nel-2020-e-calato-il-consumo-d-energia
Risparmio (Keystone)
21.06.2021 - 13:39
Aggiornamento: 15:10
Ats, a cura de laRegione

Pandemia e clima mite: nel 2020 è calato il consumo d'energia

È il caso, per esempio, dei chilometri percorsi e dei movimenti di veicoli nel trasporto di persone, della produzione industriale e del prodotto interno lordo.  

Il consumo finale di energia in Svizzera è diminuito del 10,6% nel 2020 rispetto all'anno precedente. Precisamente, a 747'400 terajoule (TJ). La riduzione è dovuta alla pandemia e alle condizioni climatiche più miti, secondo quanto indica l'Ufficio federale dell'energia (Ufe).

Diversi indicatori che determinano il consumo di energia hanno subito un'eccezionale spinta al ribasso in seguito ai due lockdown, spiega l'Ufe. È il caso, per esempio, dei chilometri percorsi e dei movimenti di veicoli nel trasporto di persone, della produzione industriale e del prodotto interno lordo.
 
 

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
consumo coronavirus energia
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved