ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
3 ore

Elezioni cantonali a Zugo: Status quo per il governo cantonale

Il Consiglio di Stato rimane quindi composto da tre rappresentanti dell’Alleanza di Centro, due liberali radicali e due Udc
Svizzera
7 ore

Zurigo, 17enne perde la vita dopo una rissa

Altri tre ragazzi sono rimasti feriti nell’alterco scoppiato ieri notte in un appartamento di Oetwil am See
Svizzera
7 ore

L’inflazione colpisce duramente gli anziani

L’indagine ha evidenziato notevoli differenze regionali: gli anziani sono più colpiti in Ticino, dove il 30% dei pensionati vive in condizioni precarie
Svizzera
7 ore

‘Il riscaldamento a 19 gradi? Non s’ha da fare’

A dirlo è il settore immobiliare che critica la raccomandazione del Consiglio federale, poiché una casa troppo fredda è considerata ‘un difetto’
Svizzera
9 ore

Dopo l’addio di Maurer in casa Udc parte il ‘toto-nome’

Tramite il ‘Sonntagsblick’ il presidente democentrista Marco Chiesa stila il possibile profilo (o profili) del successore di Ueli Maurer
Svizzera
1 gior

Un velo indossato male e la morte: il grido degli svizzeri

Più di mille persone hanno manifestato in varie città a sostegno delle della protesta in corso in Iran dopo la morte della 22enne curda Mahsa Amini
Svizzera
1 gior

Infertilità e calo delle nascite: ma non è colpa dei vaccini

Lo rivela uno studio. Altre ricerche parlano di questa possibilità, temporanea, per quanto riguarda la fertilità degli uomini
Svizzera
1 gior

Una svizzera, prima donna, a capo della Croce Rossa

Mirjana Spoljaric Egger guiderà un’organizzazione di 20’000 dipendenti per un budget di due miliardi di franchi all’anno
Svizzera
2 gior

Il ‘dopo Maurer’ non vedrà scendere in campo Martullo-Blocher

La consigliera nazionale e vicepresidente dell’Udc svizzera ha fatto sapere di non essere interessata a candidarsi per il Consiglio federale
Svizzera
2 gior

Uno Stato maggiore ad hoc gestirà l’eventuale penuria energetica

Verrà attivato non appena il mercato non sarà più in grado di funzionare da solo e saranno necessari divieti e limitazioni d’utilizzo
06.06.2021 - 21:30

Nuovo comitato direttore di Unia a maggioranza femminile

Vania Alleva riconfermata alla carica di presidente, gli obiettivi del sindacato sono il rafforzamento della sicurezza sociale, salari dignitosi e parità

nuovo-comitato-direttore-di-unia-a-maggioranza-femminile
Vania Alleva (keystone)

Il sindacato Unia ha un nuovo Comitato direttore e per la prima volta è in maggioranza femminile. Vania Alleva è stata confermata alla carica di presidente. I due nuovi membri del comitato sono Bruna Campanello e Yves Defferrard. Sostituiscono Corrado Pardini, che si è dimesso lo scorso anno, e Aldo Ferrari, fino ad oggi vicepresidente. Il comitato è ora composto di quattro donne e tre uomini.

Per Vania Alleva l'elezione odierna è segno di un cambiamento storico. “Nel 1997, quando iniziai il mio primo lavoro sindacale nell'allora Sindacato Edilizia e Industria (SEI), c'erano solo uomini nelle assemblee e a maggior ragione nelle posizioni direttive”, ha ricordato.

La femminilizzazione del mondo del lavoro trova espressione anche in questo cambiamento del movimento sindacale, che rafforza i valori fondamentali di Unia: solidarietà, uguaglianza e giustizia sociale. Vania Alleva è persuasa che in questo modo si possa migliorare anche la capacità dell'organizzazione a trovare risposte convincenti alla digitalizzazione, alla precarizzazione, alla terziarizzazione e alla globalizzazione del mondo del lavoro. “Questa capacità di cambiamento rende i sindacati attrattivi per gli associati attivi e anche politicamente più incisivi”. Per Unia gli obiettivi principali dei prossimi anni sono il rafforzamento della sicurezza sociale, salari dignitosi e condizioni di lavoro regolamentate grazie a un aumento e a un miglioramento dei contratti collettivi di lavoro, la realizzazione della parità salariale e il rafforzamento sindacale nelle cure di lunga durata e in altre professioni essenziali del terziario.

Cooperazione con l'Ue come "piano B"

Dopo il fallimento dell'accordo quadro con l'UE, il sindacato Unia chiede che venga inviato a Bruxelles "un forte segnale di cooperazione" in quattro aree. In primo luogo la Svizzera dovrebbe adottare i principi del "Pilastro europeo dei diritti sociali", che definiscono norme migliori per le condizioni di lavoro e i diritti dei lavoratori.

In una serie di risoluzioni, adottate sabato dal Congresso, i 350 delegati chiedono inoltre di migliorare la sicurezza del soggiorno e i diritti sociali dei cittadini UE in Svizzera, soprattutto in caso di disoccupazione, e attuare così gli elementi chiave della direttiva sulla cittadinanza dell'UE. In terzo luogo, la Confederazione deve fare un grande passo in direzione dell'UE con l'obiettivo di armonizzare le norme fiscali e introdurre una tassazione minima delle imprese. Deve pure approfondire la cooperazione pratica aderendo all'Autorità europea del lavoro e versando contributi generosi nel quadro del fondo di coesione e della cooperazione in materia di formazione.

In linea con il movimento sindacale europeo, i delegati chiedono inoltre che la Svizzera e tutti gli Stati UE continuino a definire norme minime in materia di condizioni lavorative e salariali e possano istituire meccanismi di controllo efficaci e adeguati alla situazione reale in loco. "Solo così sarà possibile impedire un livellamento verso il basso della protezione salariale e delle retribuzioni", afferma Unia.

In una seconda risoluzione il Congresso si è espresso con determinazione contro un innalzamento dell'età ordinaria di pensionamento delle donne. "Questo progetto di risparmio è uno scandalo perché già oggi le rendite delle donne sono inferiori a quelle degli uomini di circa un terzo e spesso le donne devono vivere una vecchiaia in condizioni di precarietà. Le donne hanno bisogno di un aumento delle rendite AVS, non di un innalzamento dell'età pensionabile", si legge in un comunicato.

I delegati hanno infine chiesto il miglioramento della certezza del soggiorno per i migranti che sono attivi in molte professioni essenziali, ma spesso vivono in condizioni precarie, ulteriormente aggravate dalla pandemia.

 

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved