domande-di-asilo-in-svizzera-ancora-in-calo
Il centro provvisorio per richiedenti l'asilo in zona Pasture a Balerna(TI-Press)
18.05.2021 - 11:300

Domande di asilo in Svizzera ancora in calo

In aprile presentato il 9,7% in meno di domande rispetto a marzo. Afghanistan, Eritrea, Turchia e Sri Lanka i principali Paesi di orgine dei richiedenti

Il numero di domande d'asilo presentate in Svizzera è diminuito del 9,7% in aprile rispetto a marzo. Le 850 richieste dello scorso mese superano di 518 unità quelle dell'aprile 2020, ma rimangono ben al di sotto della media pluriennale.

I principali Paesi di provenienza dei richiedenti l'asilo nel mese di aprile sono stati l'Afghanistan (158 domande, 40 in più che a marzo), l'Eritrea (140, -37), la Turchia (83, numero invariato), lo Sri Lanka (63, +29) e la Siria (62, -18).

Delle 850 domande d'asilo presentate in aprile, 484 erano domande primarie, in crescita rispetto alle 111 dell'aprile 2020. I cinque principali Paesi di provenienza di chi ha presentato per la prima volta una domanda d'asilo sono stati l'Afghanistan (139, +44 rispetto a marzo), l'Algeria (45, -20), il Marocco (41, -13), la Turchia (40, +16), la Somalia (23, +1) e la Siria (23, -5).

Più di 2'600 casi pendenti

Nell'aprile 2021 la Segreteria di Stato della migrazione (SEM) ha liquidato in prima istanza 1209 domande d'asilo, di cui 279 con una decisione di non entrata nel merito (in 242 casi in virtù dell'Accordo di Dublino), 397 con la concessione dell'asilo e 265 con l'ammissione provvisoria. I casi rimasti pendenti sono 2'671, ossia 233 in meno rispetto a marzo.

Sempre in aprile, 230 persone hanno lasciato la Svizzera sotto il controllo delle autorità o sono state rimpatriate o trasferite in uno Stato terzo. La Svizzera ha chiesto ad altri Stati Dublino la presa a carico di 378 richiedenti l'asilo. 99 persone sono state trasferite in uno Stato che aderisce all'Accordo di Dublino competente.

La Svizzera ha ricevuto a sua volta 241 domande di presa a carico da uno di questi Stati e 88 persone sono state trasferite in Svizzera secondo questa procedura.

Programma di reinsediamento

Nel mese scorso la Svizzera ha accolto 68 rifugiati reinsediati. Il Consiglio federale si pronuncia ogni due anni in merito a un programma di reinsediamento. Per il biennio 2020-2021 ha deciso di accogliere un massimo di 1600 rifugiati bisognosi di particolare protezione che si trovano in una situazione precaria nei Paesi di prima accoglienza.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved