AUGER-ALIASSIME F. (CAN)
Federer R. (SUI)
14:45
 
BENCIC B. (SUI)
MARTIC P. (CRO)
14:25
 
ampio-sostegno-al-mobility-pricing-in-svizzera
Keystone
Obiettivo: decongestionare strade e trasporti pubblici negli orari di punta
ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
2 min

In Svizzera sotto il 10% il peso del Covid sulle cure intense

Sono 282 i nuovi contagi registrati, scende il numero delle persone attualmente positive poste in isolamento
Svizzera
54 min

Vladimir Putin è arrivato a Ginevra

Il presidente russo ha rifiutato il protocollo di arrivo e non è stato dunque accolto da nessuna autorità ufficiale
Svizzera
2 ore

Il pacchetto dei media pronto per la votazione finale

I due rami del Parlamento si sono già messi d'accordo per quanto riguarda il sostegno ai giornali con riduzioni sulla spedizione
Svizzera
16 ore

Accordo commerciale al centro dell'incontro Biden-Parmelin

Per il presidente della Confederazione l'intesa permetterebbe a Berna e Washington di ampliare ulteriormente le loro 'fruttuose relazioni economiche'
Svizzera
18 ore

Politica europea, miliardo di coesione forse in autunno

Il Nazionale alle prese con la fine dell’accordo quadro e il futuro della via bilaterale. Il contributo svizzero potrebbe essere sbloccato dopo l’estate.
Svizzera
19 ore

Il presidente Usa Joe Biden è a Ginevra

Biden è atterrato con l'Air Force One intorno alle 16, accolto dal presidnete della Confederazione Guy Parmelin
Svizzera
22 ore

Il vaccino protegge per almeno un anno

Lo ha annunciato ai media Virginie Masserey dell'Ufsp. Resta l'incognita della variante Delta, tenuta attualmente sotto controllo
Svizzera
23 ore

In Svizzera 243 contagi giornalieri, 2 i decessi

Ancora in calo tutti gli indicatori della pandemia. Tasso di positività all'1,36%
Svizzera
1 gior

Casse malattia, 'riduzione riserve resti volontaria'

È quanto sostiene il Consiglio degli Stati che oggi ha respinto dieci iniziative cantonali in tal senso
Svizzera
1 gior

Swiss, 500 licenziamenti anziché i 780 previsti

La compagnia aerea comunica che a seguito della procedura di consultazione con i rappresentanti del personale è stato possibile ridurre la cifra
Svizzera
1 gior

In Svizzera oltre 2'000 morti l'anno per infortuni non lavorativi

570'000 persone ogni anno si feriscono in casa o nel tempo libero, 2'030 di esse perdono la vita, come comunica l'Ufficio prevenzione infortuni
Svizzera
1 gior

Perequazione, quasi 52 milioni al Ticino nel 2022

Si tratta di un aumento di 7,895 milioni rispetto al 2021. Il 60% dell'importo a carico della Confederazione, il 40% dai cantoni più 'ricchi'
Svizzera
17.05.2021 - 15:310
Aggiornamento : 16:30

Ampio sostegno al mobility pricing in Svizzera

Il Consiglio federale vuole avviare progetti pilota regionali. Tra i partiti solo l’Udc si mette di traverso. Contrario anche il Touring Club Svizzero.

Berna – Il modello di "mobility pricing" proposto dal Consiglio federale scontenta l'Udc e il Tcs. Gli altri partiti sono invece favorevoli al lancio di progetti pilota regionali volti a ridurre i picchi di traffico.

Oggi scadeva la consultazione sulla cosiddetta "tariffazione della mobilità", presentata in febbraio dal Consiglio federale. Il testo mira a limitare la congestione del traffico sulle strade e nei trasporti pubblici facendo pagare di più nelle ore di punta.

Cantoni e Comuni sarebbero invitati a creare progetti pilota in questo senso, con il sostegno finanziario della Confederazione limitato a dieci anni. Diverse regioni hanno già mostrato interesse e sottoposto dei progetti a Berna.

Udc e Tcs contrari a nuovi balzelli

Dopo la presa di posizione negativa resa nota una settimana fa dal Tcs, che considera tali misure socialmente ingiuste, perché andrebbero a colpire soprattutto i pendolari, anche l'Udc si è detta contraria all'introduzione di un sistema che a suo avviso apre una scappatoia per introdurre nuove tasse contrarie alla Costituzione sull'utilizzo delle strade.

Per i democentristi, il governo federale farebbe meglio ad affrontare lo sviluppo "troppo a lungo trascurato" delle infrastrutture di trasporto, in particolare delle strade. Gran parte della popolazione non ha la possibilità di scegliere liberamente l'orario di lavoro o il luogo di residenza. Il mobility pricing rischia di tradursi in una tassa aggiuntiva per la maggior parte delle persone, sostiene l'Udc.

‘Verità dei costi’

Il Ps accoglie invece con favore la proposta, che mira a introdurre i principi della verità dei costi e della causalità in ambito ambientale ("chi inquina paga") nel settore dei trasporti.

I socialdemocratici sostengono tuttavia che la tariffazione della mobilità andrebbe calcolata in modo che l'onere finanziario sui redditi bassi rimanga lo stesso o che i costi di mobilità più elevati possano essere compensati. Negli ultimi anni, i mezzi pubblici sono diventati più cari e l'uso dell'auto meno costoso, afferma il Ps.

Plr e Centro per i progetti pilota

Il Plr si dice favorevole a un chiarimento più approfondito del mobility pricing attraverso progetti pilota. In linea di principio, i liberali-radicali sono anche d'accordo che il traffico sia regolato attraverso tributi. L'uscita graduale dai combustibili fossili riduce i proventi della tassa sugli oli minerali che finanziano i progetti infrastrutturali. Per questo motivo, il Plr chiede che le nuove tariffe siano applicate sia al trasporto pubblico che a quello privato.

L'Alleanza del Centro è convinta che il cambiamento di comportamento desiderato può essere raggiunto - "se mai lo sarà con il mobility pricing" - solo in combinazione con altri fattori, come orari di lavoro più flessibili. La mobilità può essere meglio controllata attraverso incentivi positivi, piuttosto che con nuove tasse, si dice convinto il partito.

Verdi e Verdi liberali criticano ritardi

Secondo i Verdi, il mobility pricing dovrebbe rafforzare la mobilità sostenibile, cioè ridurre il traffico complessivo e spostarlo verso modi di trasporto più rispettosi dell'ambiente e del clima. Il partito ecologista ritiene che si debba intervenire in particolare sul traffico motorizzato privato, mentre il trasporto pubblico andrebbe reso più attrattivo.

Sia i Verdi che i Verdi liberali criticano peraltro i ritardi collegati alla legge, che delega l'intera questione per i prossimi dieci anni ai Comuni e ai Cantoni. Per il Pvl la legge federale messa in consultazione prevede troppo poche soluzioni innovative. Meglio sarebbe, a detta dei Verdi liberali, intervenire con una modifica costituzionale per introdurre il mobility pricing.

L'Associazione traffico e ambiente (Ata) accoglie pure con favore le proposte. Il traffico aumenta da anni, mentre il mix di mezzi di trasporto è sempre lo stesso. Il mobility pricing - sostiene l’Ata - è un mezzo per raggiungere gli obiettivi climatici attraverso la riduzione del traffico. Prerogativa necessaria è una seria valutazione di tutti gli effetti a livello nazionale.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved