lo-scioglimento-dei-ghiacciai-accelera
Il ghiacciaio del Findel (Vallese) in una fotografia del 2005
ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
11 min

Più mezzi ai servizi segreti contro l’estremismo violento

Fra le novità poste in consultazione l’accresciuta sorveglianza dell’estremismo violento, anche con metodi di controllo intrusivi, e dei flussi finanziari
Svizzera
1 ora

Ciclista ubriaco dà in escandescenze alla centrale di polizia

Movimentato fermo di un uomo in sella alla sua bici in stato di ebbrezza ieri sera a Weinfelden
Svizzera
2 ore

Passo del Furka, riapertura anticipata al 25 maggio

Inizialmente previsto per il 10 giugno, il via libera è stato anticipato poiché i lavori di sgombero della neve e di ripristino sono a buon punto
Svizzera
2 ore

Servizio universale, statu quo della ComCom fino a fine 2023

Complice la revisione dell’ordinanza sui servizi di telecomunicazione, la concessione a Swisscom sarà prolungata d’ufficio di un anno
Svizzera
4 ore

Caro-carburanti, da Berna niente sgravi sui dazi

Per ora non sussiste alcuna necessità immediata di adottare misure compensatorie: così il Governo risponde a diversi interventi parlamentari
Svizzera
4 ore

Fondi russi bloccati: ‘Sanzioni di ampiezza e peso mai visti’

Parole di elogio dall’ambasciatore americano nella Confederazione per gli sforzi di Berna nella ricerca dei capitali da congelare: ‘Sforzi immensi’
Svizzera
5 ore

Sostegno secolare a favore di 3’000 progetti e associazioni

Rosso semi-trasparente: è il centesimo distintivo del 1° agosto di Pro Patria. Dalla sua creazione, stanziati quasi 500 milioni di franchi
Svizzera
6 ore

Pfister, ‘la comunità politica europea di Macron è un’opzione’

Per il presidente del Centro, il Consiglio federale dovrebbe approfondire il modello lanciato dal premier francese: ‘È un’opportunità’
28.04.2021 - 20:46
Aggiornamento : 21:12

Lo scioglimento dei ghiacciai accelera

Negli ultimi 20 anni si sono sciolti in media 267 miliardi di tonnellate di ghiaccio all’anno, indica uno studio pubblicato su ‘Nature’

Zurigo – Lo scioglimento dei ghiacciai accelera in quasi tutto il mondo ed è responsabile di circa un quinto dell'aumento del livello dei mari. Secondo una ricerca internazionale diretta dall'Eth di Zurigo, negli ultimi due decenni si sono sciolti in media a livello planetario 267 miliardi di tonnellate di ghiaccio all'anno.

Le 267 gigatonnellate di acqua permetterebbero di sommergere la Svizzera ogni anno su un'altezza di sei metri, scrive oggi l'Eth a proposito dello studio pubblicato sulla rivista scientifica "Nature".

Per lo studio, i ricercatori guidati dal dottorando Romain Hugonnet, che lavora all'Eth di Zurigo e all'Università francese di Tolosa, hanno esaminato un enorme archivio di immagini satellitari inedite utilizzando un computer ad alte prestazioni. Con questi dati è stato possibile calcolare la perdita di massa di 217'175 ghiacciai tra il 2000 e il 2019.

Sensibile accelerazione

Secondo lo studio, i ghiacciai stanno attualmente perdendo più massa di tutte le lastre di ghiaccio presenti nella Groenlandia o nell'Antartide. Mentre la perdita di massa tra il 2000 e il 2004 era di 227 gigatonnellate di ghiaccio all'anno, tra il 2015 e il 2019 la cifra è salita a 298 gigatonnellate all'anno. Ciò si è tradotto in un aumento del livello del mare dal 6 al 19%.

Solo in pochissime zone i tassi di fusione dei ghiacciai hanno rallentato durante il periodo studiato: in particolare in Islanda, in Scandinavia e sulla costa orientale della Groenlandia. I ricercatori attribuiscono questo fatto a un'anomalia meteorologica nel Nord Atlantico che ha causato maggiori precipitazioni e temperature più basse a livello locale nel periodo in esame.

Basi per il prossimo rapporto Ipcc

Secondo lo studio, circa 200 milioni di persone vivono in luoghi che si troveranno entro la fine del secolo sotto le linee di marea degli oceani. Allo stesso tempo, più di un miliardo di persone rischia di soffrire per la scarsità d'acqua e l'insicurezza alimentare entro i prossimi tre decenni.

Attualmente il ritiro dei ghiacciai sta alleviando la carenza d'acqua in alcune regioni perché l'acqua di fusione alimenta fiumi come il Gange, il Brahmaputra e l'Indo. "Tuttavia, se i ghiacciai dell'Himalaya continuano a ridursi a un ritmo crescente, fra pochi decenni stati popolosi come l'India o il Bangladesh potrebbero affrontare carenze d'acqua o di cibo", afferma Hugonnet in base al comunicato.

Una comprensione approfondita dei ghiacciai è di centrale importanza per sviluppare strategie di adattamento mirate. Per questo, i risultati dello studio saranno inclusi nel prossimo rapporto di valutazione del Gruppo intergovernativo di esperti sul cambiamento climatico (Ipcc), scrive l'Eth.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
ghiaccio scioglimento studio
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved