accordo-quadro-i-primi-commenti-della-stampa
Keystone
ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
16 ore

Tunnel del Gottardo riaperto, due feriti gravi nell’incidente

Un’auto ha invaso la corsia opposta schiantandosi contro un camion, una delle cui ruote si è staccata colpendo un’altra vettura
Svizzera
17 ore

Il duello fratricida Maillard/Nordmann potrebbe non esserci

Candidatura al Consiglio degli Stati, fra i due socialisti vodesi sarebbe stato trovato un accordo. La ‘soluzione’ verrà presentata sabato ai delegati
Svizzera
18 ore

Comm. Ambiente degli Stati: neutralità climatica entro il 2050

La Commissione raccomanda al plenum di approvare il controprogetto indiretto all’iniziativa ‘Per un clima sano (Iniziativa per i ghiacciai)’
Svizzera
18 ore

Moderna fa domanda di estensione per il vaccino contro Omicron

Il vaccino ambivalente contiene mRNA messaggero sia per la proteina spike del ceppo di Wuhan sia per quella delle varianti Omicron
Svizzera
18 ore

Zurigo, studenti alla guida dei tram: rabbia del sindacato

La Vpod: ‘Flessibilità promessa ai giovani ma non ai lavoratori fissi’. L‘azienda: ‘Lo facciamo per sgravare i dipendenti’
Svizzera
18 ore

Lupo, Comm. Ambiente agli Stati è per l’abbattimento preventivo

Le popolazioni di lupi dovranno essere regolate per evitare danni o pericoli futuri. Lo sostiene il progetto approvato per 9 voti a 2
Svizzera
19 ore

Il coltellino svizzero celebra i suoi 125 anni

Il ‘coltello da ufficiale svizzero e sportivo’ è stato registrato da Karl Elsener, svittese fondatore di Victorinox, il 12 giugno del 1897
Svizzera
21 ore

Mussolini dottore honoris causa all’Unil: errore, ma no a revoca

L‘università di Losanna fa ammenda per il titolo concesso al Duce nel 1937, ma invece della revoca propone misure per una ‘politica basata sulla memoria’
Svizzera
22 ore

Processo FIFA: Jérôme Valcke condannato, Al-Khelaifi assolto

Nell’appello per la vicenda dei diritti tv, undici mesi sospesi all’ex segretario generale per falsità in documenti e ripetuta corruzione passiva
23.04.2021 - 21:54

Accordo quadro, i primi commenti della stampa

C’è chi parla di fallimento della missione a Bruxelles e chi invece di chiarezza perché l’intesa è ormai ufficialmente tramontata

Ats, a cura de laRegione

Berna – Fallimento della missione, situazione senza speranza, accordo improbabile: così si sono espressi alcuni giornali svizzero tedeschi nel commentare l'incontro tra il presidente della Confederazione Guy Parmelin e la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen sull'accordo quadro istituzionale.

Un fallimento su tutti i fronti

Il Consiglio federale dovrebbe essere onesto e ammettere il fallimento scrive la ‘Neue Zürcher Zeitung’. "Dopo anni di negoziati, si rafforzano i segnali secondo cui la Svizzera e l'Ue non trovano un'intesa sull'accordo quadro. La visita di Parmelin a Bruxelles ha reso chiaro quanto grandi siano ancora le differenze (...). In teoria è immaginabile un ultimo tentativo di salvataggio. Ma sarebbe un'inversione a U se l'Ue si muovesse sulla direttiva sulla cittadinanza europea e sulla protezione dei salari dopo la visita di Parmelin. Il Consiglio federale non deve illudersi dopo il fallimento della missione di Parmelin: Dovrebbe essere onesto e smettere di prendere tempo con l'Ue. Le richieste di Berna restano manifestamente inaccettabili per Bruxelles".

Il portale online ‘Watson’ scrive che una svolta non è in vista. Il Consiglio federale deve finalmente mettere le carte in tavola. "Ci si chiede davvero come dovrebbe apparire una svolta. I miracoli accadono sempre, ma da un punto di vista molto concreto la situazione è senza speranza. L'auto è bloccata nel fango, anche all'interno della Svizzera i fronti sono totalmente irrigiditi. Ma al Consiglio federale manca il coraggio di fare chiarezza. La relazione con il nostro più grande partner commerciale, che è più vicino a noi linguisticamente, culturalmente e politicamente di qualsiasi altra parte del mondo, è troppo importante (...). Così il Consiglio federale sta ancora cercando di cavarsela in qualche modo. Si dice che stia esaminando alternative 'da molto tempo' nel caso in cui non si raggiunga un'intesa con l'Ue sull'accordo istituzionale. (...). Se questo è vero, il Consiglio federale deve smettere di giocare a nascondino e presentare un prospetto di tutte le alternative, 'dall'azione isolata' alla piena adesione. Allora si saprebbe nero su bianco cosa succede. In effetti, questo sarebbe dovuto accadere molto tempo fa".

‘Negoziati con l’Ue ufficialmente finiti’

Il ‘Tages-Anzeiger’ scrive che l'incontro ha fatto chiarezza: "Da questo accordo quadro, che avrebbe dovuto portare le nostre relazioni con l'Europa in una nuova era, non risulterà nulla (...). I negoziati non sono ufficialmente finiti. Ma dopo l'incontro tra Parmelin e von der Leyen un accordo è più improbabile che mai."

"La rotta di collisione del nostro governo ha almeno un vantaggio: che ora è chiaramente riconoscibile come tale. Il compito ora è quello di prepararsi all'impatto (...). Recentemente, voci di peso del mondo economico hanno spiegato in modo plausibile perché, secondo loro, è necessario un accordo quadro. Il Consiglio federale deve ora spiegare loro quale è la sua strategia in caso di fallimento - come possiamo trovare una nuova base con l'Ue e perché vale ancora la pena investire in Svizzera nonostante l'incertezza giuridica. Qui è necessaria una comunicazione chiara, comprensibile e senza fronzoli, perché una cosa è certa: dopo la prevedibile rottura dei negoziati, non ci aspettano tempi confortevoli".
 
 

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
accordo quadro bruxelles consiglio federale fallimento
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved