DJOKOVIC N. (SRB)
2
DELLIEN H. (BOL)
0
fine
(6-2 : 6-2)
BENCIC B. (SUI)
PEGULA J. (USA)
09:55
 
in-svizzera-contagi-ancora-in-calo-su-base-settimanale
(Keystone)
Svizzera
11.02.2021 - 15:100

In Svizzera contagi ancora in calo su base settimanale

Nonostante l'aumento dei casi dovuti alle varianti, nella prima settimana di febbraio -13% di positivi. In Ticino incidenza a 90 casi su 100'000 abitanti

Nonostante un aumento dei casi dovuti alle varianti, il numero di test positivi al coronavirus è sceso del 13% in Svizzera e nel Liechtenstein nella prima settimana di febbraio rispetto a quella precedente. Lo indica stamane l'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP). La situazione rimane comunque difficile da valutare.

La curva dei casi confermati in laboratorio si è un po' appiattita dal primo al 7 febbraio. Sette giorni fa, l'UFSP aveva indicato un calo dei test positivi del 15% rispetto alla settimana precedente.

Il numero crescente di casi rilevati con le nuove varianti di Sars-CoV-2 potrebbe far pensare ad una tendenza al rialzo, eppure nella terza settimana del mese sono stati confermati in laboratorio "solo" 10'028 casi, rispetto agli 11'529 della settimana precedente.

L'incidenza variava a seconda dei cantoni dai 41 casi ogni 100'000 abitanti a Sciaffusa ai 190 del Vallese. Il Ticino si difende bene nel raffronto nazionale: nel cantone italofono l'incidenza è di 90 casi ogni 100'000 abitanti, mentre i Grigioni si situano un po' al di sopra della media svizzera con 122 contagi su 100'000 abitanti. A livello nazionale, sono state registrate 116 infezioni ogni 100'000 abitanti.

Nello stesso periodo, sono stati segnalati 300 ricoveri ospedalieri associati al Covid 19 (settimana precedente 321). Sebbene siano ancora attesi alcuni dati, si prevede comunque una diminuzione, secondo l'UFSP. In terapia intensiva erano in cura 261 persone in media affette da coronavirus, un dato ancora alto, sebbene in calo.

Nella settimana in esame, sono stati segnalati all'UFSP 143 decessi associati alla malattia (settimana precedente 201). Anche qui ci sono differenze cantonali, che vanno da 0 a 5,4 morti ogni 100'000 abitanti. Nonostante siano attesi ancora dei dati, le autorità presumono che il numero di decessi sia diminuito, anche se rimane ad un livello elevato.

Complessivamente sono stati realizzati 185'675 test, il 10,5% in più rispetto alla settimana precedente. È risultato positivo il 6,3% dei test PCR e il 5,0% di quelli antigenici rapidi. Il dato è in calo in entrambi i casi. Per quel che concerne i cantoni, si va dal 3,5% di Sciaffusa all'8,9% di San Gallo. Il Ticino è al 5,0%, i Grigioni al 3,7%.

Secondo quanto comunicato dai cantoni e dal Principato del Liechtenstein, 11'875 persone erano in isolamento e 21'532 in quarantena il 9 febbraio. Inoltre, 3'422 persone erano in quarantena dopo essere rientrate da un Paese a rischio. Anche in questo caso i numeri sono in calo.

© Regiopress, All rights reserved