casse-malati-si-temono-nuovi-aumenti
ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
12 ore

71 pecore precipitate nell’Oberland grigionese, sospetto lupo

Gli ovini sono caduti da una parete rocciosa alta dieci metri, 24 sono morti e 19 hanno dovuto essere abbattuti. Si pensa all’attacco di un predatore
Svizzera
13 ore

Aumenta il consumo degli oppioidi in Svizzera

Uno studio del Politecnico di Zurigo evidenzia come la vendita è cresciuta del 91 per cento, così come sono triplicate le chiamate a Tox Info
Svizzera
15 ore

Google inaugura una terza sede a Zurigo

La terza filiale si trova a pochi passi dalla stazione centrale, nella Europaallee. Il gruppo tecnologico americano impiega circa 5’000 persone in città
Svizzera
16 ore

Panne a Skyguide, le risposte attese per fine estate

Presentato il primo rapporto intermedio relativo al malfunzionamento che il 15 giugno aveva portato alla chiusura dello spazio aereo svizzero
Svizzera
16 ore

Riforma Avs, Berset difende la pensione a 65 anni per le donne

La riforma, secondo il consigliere federale, permetterebbe di stabilizzare le finanze dell’Avs per dieci anni e garantire l’attuale livello di rendite
Svizzera
16 ore

Il Kunsthaus fa luce sulle opere d’arte rubate dai nazisti

Il neopresidente della società che gestisce il museo vuole indagini sulla Collezione Bührle. Fra i dipinti un’opera proveniente dalle isole di Brissago
Svizzera
17 ore

Credit Suisse condannata a pagare una multa di due milioni

L’istituto bancario è stato condannato dal Tribunale penale federale di Bellinzona nell’ambito del processo sul riciclaggio di denaro della mafia bulgara
Svizzera
17 ore

Appello delle Ong: svolta energetica fattibile entro il 2035

Secondo le organizzazioni ambientaliste, l’espansione della produzione di energia solare potrebbe coprire la crescente domanda di elettricità
Svizzera
17 ore

‘La lingua dei segni va riconosciuta giuridicamente’

Lo chiede una mozione approvata dal Consiglio nazionale per il riconoscimento e la promozione delle tre lingue dei segni utilizzate in Svizzera
07.02.2021 - 16:25
Aggiornamento: 18:23

Casse malati, si temono nuovi aumenti

Costi della salute ancora su del 1,25% per Sasis (Santésuisse) nel 2020. Lo stop delle operazioni non urgenti per il Covid non ha fatto risparmiare ovunque

I premi di cassa malati ancora più su, la fattura rischia di lievitare ancora, come anticipa oggi la SonntagsZeitung, analizzando le cifre raccolte dalla società di analisi di dati Sasis, di Santésuisse.
Nel 2020 le prestazioni dell’assicurazione di base sono aumentate di 430 milioni, arrivando a 34,6 miliardi. Di questi (secondo Santésuisse) circa 350 milioni sono direttamente legati alla crisi sanitaria innescata dalla pandemia. Inoltre i conti non sono definitivi, infatti ci vanno aggiunti i costi indiretti della pandemia.

Inoltre il coronavirus non ha frenato, come invece si sperava, la crescita dei costi della salute, o almeno non lo ha fatto ovunque in Svizzera. Lo stop alle operazioni non urgenti ha rallentato la crescita dei costi della salute, che nel 2020 è stata dell’1,25% (con grosse variazioni tra Cantoni, in Ticino ad esempio questi costi sono scesi del 2%, ad Argovia invece sono aumentati del 3,13%), contro il 3% di media degli ultimi anni. “La pandemia continua, si devono aggiungere i costi delle vaccinazioni ed ora si stanno recuperando le operazioni non urgenti rinviate. Questo porta a notevoli costi”, commenta sul domenicale Verena Nold, la direttrice di Santésuisse. 

Sindacati - USS: che sia un 2021 all'insegna della solidarietà

Non è proprio il momento per nuovi aumenti. L'Unione sindacale svizzera (USS) ha presentato oggi le sue priorità. "Rinforzare la solidarietà è un'assoluta necessità", ha affermato. Versamento di 500 franchi agli assicurati e prolungamento dell'indennizzo disoccupazione: per affrontare le sfide che pone il 2021. 

Garantire gli impieghi e compensare le perdite del potere d'acquisto registrate lo scorso anno fanno parte delle principali battaglie per quest'anno, ha sottolineato l'USS. La crisi legata al coronavirus ha generato "conseguenze devastanti per il mondo del lavoro" e tocca particolarmente le persone dai redditi più bassi, evidenzia l'associazione in un comunicato.

La sottoccupazione dovuta al lavoro ridotto, la disoccupazione e la carenza di lavoro sono a livelli molto alti. Senza lavoro ridotto e indennità per perdita di guadagno la situazione sarebbe ancora più catastrofica, ha dichiarato il capo economista dell'USS Daniel Lampart, citato nella nota. Le economie domestica con basso reddito iniziano questo nuovo anno con riserve ridotte al minimo.

Difendere il potere d'acquisto

L'USS fa quindi appello per una "evoluzione dinamica dei salari e un incremento delle rendite" per compensare la flessione del "potere d'acquisto reale" dei lavoratori e dei pensionati. Altre lotte verranno intraprese per un versamento a ogni assicurato di 500 franchi presi dalle riserve delle casse malattia, un miglior finanziamento della sanità pubblica e un prolungamento delle rendite disoccupazione.

Secondo l'organizzazione, la situazione era già difficile prima del coronavirus, con premi delle casse malati in costante aumento e la stagnazione dei salari. La dipendenza dai mercati finanziari ha fatto scendere le rendite, con un calo del potere d'acquisto. Uno dei problemi più rilevanti è la forza del franco, che rende difficoltoso il lavoro nel settore dell'export. L'USS in questo ambito chiede interventi più decisi da parte della Banca nazionale svizzera (BNS).

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
casse malati santésuisse
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved