blocco-voli-con-regno-unito-e-sudafrica-deroga-per-residenti
(Keystone)
23.12.2020 - 19:44

Blocco voli con Regno Unito e Sudafrica, deroga per residenti

Possibili da domani i voli di rientro per i residenti in Svizzera, che saranno comunque sottoposti a quarantena

I viaggi di rientro per le persone residenti in Svizzera che attualmente si trovano in Gran Bretagna o in Sudafrica e viceversa saranno di nuovo possibili a partire da domani. Lo comunica oggi l'Ufficio federale dell'aviazione civile (UFAC), precisando che comunque per i passeggeri si applicano le misure di protezione e quarantena.

Dalla mezzanotte di domenica 20 dicembre, viene ricordato in una nota, è stato sospeso il traffico aereo tra la Svizzera e i due Paesi in questione a causa della scoperta di una variante, giudicata più contagiosa, del coronavirus.

In queste ore, anche in vista delle ormai imminenti festività, è stata però studiata su incarico del Consiglio federale la possibilità di concedere una deroga al divieto di viaggi per i residenti in Svizzera, Gran Bretagna e Sudafrica rimasti bloccati all'estero. I dipartimenti interessati, scrive l'UFAC, hanno quindi ritenuto di poter ripristinare i rimpatri a partire da domani, la vigilia di Natale.

Per quanto riguarda i voli verso Gran Bretagna e Sudafrica in partenza dalla Confederazione è previsto un coordinamento tra l'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) e i Cantoni. Le compagnie sono tenute a rispettare i piani di protezione sanitari attualmente in vigore, mentre i passeggeri in quarantena devono evitare contatti durante il trasporto all'aeroporto al fine di ridurre al minimo il rischio epidemiologico.

Per quel che concerne i voli che fanno tragitto inverso, dato che sussiste il pericolo di importare in Svizzera la forma mutata del Covid-19 le compagnie devono richiedere all'UFAC le necessarie autorizzazioni speciali. Possono essere trasportati unicamente cittadini elvetici o del Liechtenstein, chi possiede un titolo di soggiorno o un visto D rilasciato da Berna e i titolari di un "lasciapassare" fornito da una rappresentanza svizzera.

Le compagnie aeree sono invitate a informare i passeggeri in forma adeguata - ad esempio tramite messaggi durante il volo - sul fatto che al loro arrivo in Svizzera dovranno sottostare alle disposizioni sulla quarantena. Gli interessati dovranno rivolgersi direttamente alla compagnia per sapere se il collegamento verrà messo a disposizione o meno.

L'UFAC ricorda infine l'importanza dell'app "Travel Admin", uno strumento che permette di registrare destinazione e luogo di soggiorno, così come i propri recapiti. Tutti i cittadini svizzeri che si trovano attualmente in Gran Bretagna o in Sudafrica vengono pregati di comunicare spostamenti e posizione attuale tramite l'app. In tal modo, il Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) potrà raggiungere le persone iscritte inviando loro informazioni utili. È invece esclusa la possibilità di contattare direttamente ogni singolo viaggiatore.
 
 

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
coronavirus gran bretagna quarantena sudafrica svizzera
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved